Hernando de Soto (economista)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Hernando De Soto

Hernando De Soto (Arequipa, 1941) è un economista peruviano. È presidente dell’Institute for Liberty and Democracy (ILD), Lima. È stato designato come uno dei cinque più importanti innovatori latino-americani del secolo scorso dalla rivista Time nell’edizione speciale del maggio 1999 su Leaders for the New Millennium. Nel 2004 gli è stato assegnato dal Cato Institute il Milton Friedman Prize, "per avere dato un contributo significativo all'avanzamento verso la libertà".

De Soto ha conseguito la sua specializzazione post-laurea presso l’Institute Universitaire de Hautes Etudes Internationales a Ginevra; ha lavorato come economista per il General Agreement on Tariffs and Trade - GATT, come presidente dell’Executive Committee of the Copper Exporting Countries Organization - CIPEC, come managing director dell’Universal Engineering Corporation.

De Soto è stato consigliere personale del presidente Alberto Fujimori fino alle sue dimissioni due mesi prima dell'autogolpe di Fujimori. Lui e i suoi colleghi dell’ILD sono stati responsabili dell’elaborazione di circa 400 leggi e regolamenti che hanno modernizzato il sistema economico peruviano. Come attività principale, De Soto, insieme con l’ILD, sta elaborando ed implementando programmi di formazione del capitale per i poveri in Asia, America Latina e Medio Oriente.

È stato coinvolto nel Land for Development Programme (LFDP), l’iniziativa promossa dalle United Nations Economic Commission for Europe e Tecnoborsa (la Società consortile del sistema camerale per lo sviluppo e la regolazione dell’economia immobiliare), con Giampiero Bambagioni co-project manager, finalizzata allo sviluppo economico e sociale delle Economie in transizione e dei Paesi in via di sviluppo.

De Soto ha pubblicato The Mystery of Capital: Why Capitalism Triumphs in the West and Fails Everywhere Else, che è stato anche pubblicato in inglese, spagnolo, olandese, cinese, portoghese e italiano.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 110927649 LCCN: n85141493