Haus des Reisens

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Haus des Reisens
Haus des Reisens November 2013.jpg
Localizzazione
StatoGermania Germania
LocalitàBerlino
IndirizzoAlexanderstraße 7
Coordinate52°31′22.44″N 13°24′59.4″E / 52.5229°N 13.4165°E52.5229; 13.4165
Informazioni generali
CondizioniIn uso
Costruzione1969-1971
StileInternational Style
Usouffici
Piani17
Realizzazione
ArchitettoRoland Korn, Johannes Brieske, Roland Steiger

La Haus des Reisens (letteralmente: “casa del viaggio”) è un edificio a torre di Berlino, posto sul lato settentrionale di Alexanderplatz. Fino alla riunificazione ospitava la sede dell'ufficio di viaggi della Repubblica Democratica Tedesca, oltre ad uffici della compagnia aerea statale Interflug.

È posta sotto tutela monumentale (Denkmalschutz).[1]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'edificio fu costruito dal 1969 al 1971 su progetto di Roland Korn, Johannes Brieske e Roland Steiger, come parte del progetto di ricostruzione dell'Alexanderplatz.

Nel 1993 il concorso urbanistico per il ridisegno della piazza, vinto dal progetto di Hans Kollhoff e Helga Timmermann ne decise l'abbattimento, insieme ad altri edifici circostanti, e la sua sostituzione con un gruppo di isolati dominati da grattacieli; la realizzazione di questo progetto resta fino ad oggi incerta.

Nel luglio 2015 l'edificio è stato posto sotto tutela monumentale (Denkmalschutz)[2].

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

L'edificio conta 17 piani e si compone di una piastra inferiore di due piani sormontata da un corpo alto. La pianta fortemente asimmetrica e la forte plasticità della facciata ne simboleggiano l'importanza urbanistica, all'angolo fra l'Alexanderplatz e la Karl-Marx-Allee.

La struttura portante del corpo alto è in calcestruzzo armato, mentre la piastra inferiore è sostenuta da una struttura in acciaio ricoperta da pannelli in calcestruzzo armato.

Le facciate del corpo alto hanno ampie superfici finestrate, davanti alle quali è posta una struttura tipo curtain wall costituita da pannelli di alluminio sostenuti da una struttura in acciaio.

La facciata orientale, rivolta verso Otto-Braun-Straße, è ornata al primo piano da un grande rilievo in rame, opera di Walter Womacka. Gli ambienti interni d'origine furono disegnati da un collettivo diretto da Hans-Erich Bogatzky.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (DE) Haus des Reisens, su stadtentwicklung.berlin.de. URL consultato il 19 maggio 2018 (archiviato dall'url originale il 20 maggio 2018).
  2. ^ (DE) RBB-online - Die Weltzeituhr steht jetzt unter Denkmalschutz - Auch Haus des Reisens und des Berliner Verlags geschützt Archiviato il 13 luglio 2015 in Internet Archive.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

  • Lorenzo Spagnoli, Berlino. XIX e XX secolo, Bologna, Zanichelli, 1993, p. 248, ISBN 88-08-14174-8.
  • (DE) Anne Holper e Matthias Käther, DDR-Baudenkmale in Berlin, Berlino, VIA Reise Verlag, 2003, p. 17, ISBN 3-935029-09-8.
  • (DE) Joachim Schulz e Werner Gräber, Berlin. Architektur von Pankow bis Köpenick, Berlino, VEB Verlag für Bauwesen, 1987, p. 57, ISBN 3-345-00145-4.
  • (DE) AA.VV., Architekturführer Berlin, 6ª ed., Berlino, Dietrich Reimer Verlag, 2001, p. 75, ISBN 3-496-01211-0.

Testi di approfondimento[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]