Harddiskaunt

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Harddiskaunt
Paese d'origineItalia Italia
GenereSka
Early reggae
Periodo di attività musicale1996 – in attività
Album pubblicati4
Studio4
Live0
Raccolte0

Gli Harddiskaunt sono un gruppo ska italiano formatosi nel gennaio del 1996 nella provincia di Varese.[1]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

In Italia si sono esibiti in centinaia di concerti spaziando da Bolzano a Taranto, da Trento ad Avellino, accompagnando spesso band straniere come gli Skatalites, gli Ska-P e artisti italiani come Daniele Sepe, Il Parto delle Nuvole Pesanti o Daniele Silvestri. Vantano numerosi tour in Germania, Austria, Svizzera, Croazia e un contratto con la label tedesca Grover Records, principale etichetta ska in Europa. Gli Harddiskaunt, fin dal primo demo del 97, hanno contaminato lo ska più genuino con altri generi come lo swing, il surf, il reggae e latin.[1][2] Se nell'ultimo album "La buena y la mala onda" le contaminazioni con i ritmi sudamericani si era fatta molto forte, nel nuovo lavoro, Skankin' Around, la band ha scelto di tornare alle origini dello ska. L'EP comprende sei classici giamaicani di autori come Jimmy Cliff, Bob Marley, Maytals e John Holt.

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

  • Biagio alias the Tbone King (trombone e voce)
  • Davide alias Mr. Borkia (basso e voce)
  • Tommaso Soru alias Tommy Rimshot (batteria e percussioni)
  • Emiliano alias the Sax Symbol (sax e voce)
  • Luka alias Luka Rudeboy (chitarra e voce)
  • Tommy alias Siddh (tastiere)

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album[modifica | modifica wikitesto]

  • 1997 - Greatest Hits n°7
  • 2000 - Skaterpillar
  • 2003 - Ed è subito party!
  • 2006 - La buena y la mala onda

EP[modifica | modifica wikitesto]

  • 2011 - Skankin' Around

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (IT) Yari Selvetella, La scena Ska italiana. Il levare che porta via la testa, Arcana, 20 novembre 2003, ISBN 9788879663298. URL consultato il 3 febbraio 2018.
  2. ^ Il nuovo disco degli Harddiskaunt, in Rockit.it. URL consultato il 3 febbraio 2018.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Yari Selvetella, La Scena Ska Italiana. Il Levare (Che Porta Via la Testa), Arcana musica, 2003

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Harddiskaunt su Rockit

Punk Portale Punk: accedi alle voci di Wikipedia che parlano di musica punk