Hans Reiser

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Hans Reiser

Hans Reiser (California, 19 dicembre 1963) è un programmatore statunitense. È specializzato nello sviluppo di file system. Dal 1997, Reiser è a capo della Namesys, un'azienda attraverso la quale sviluppa e supporta il filesystem journaled ReiserFS e Reiser4.

Vicende legali[modifica | modifica wikitesto]

Reiser fu arrestato il 10 ottobre del 2006 dall'FBI, in quanto sospettato di aver ucciso sua moglie, Nina Šaranova[1]. Il 29 aprile 2008 fu condannato in primo grado per uxoricidio[2].

Reiser per far fronte alle spese legali ha abbandonato lo sviluppo di Reiser4, vendendo la società Namesys. La vicenda processuale si concluse quando Reiser, il 7 luglio 2008, rivelò l'ubicazione del corpo della moglie in cambio di uno sconto di pena. Nel settembre dello stesso anno fu condannato a 15 anni di carcere[3].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Henry K. Lee, Husband arrested as suspect. Police say they have evidence that missing mother of two is dead in San Francisco Chronicle, 11 ottobre 2006. URL consultato il 20 dicembre 2010.
  2. ^ Reiser condannato per uxoricidio, Punto Informatico, 29 aprile 2008. URL consultato il 20 dicembre 2010.
  3. ^ Luca Annunziata, Delitto Reiser, caso chiuso, Punto Informatico, 1º settembre 2008. URL consultato il 20 dicembre 2010.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN169079057 · LCCN: (ENno2011032615