Hans Holbein il Vecchio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Autoritratto

Hans Holbein il Vecchio (Augsburg, 1460Issenheim, 1524) è stato un pittore e incisore tedesco.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Hans Holbein il Vecchio e suo fratello Sigismund Holbein nacquero nella libera città imperiale di Augusta ed erano entrambi membri di una celebrata famiglia di pittori; suo padre era Michael Holbein. Hans il Vecchio fu pioniere e leader della trasformazione dell'arte tedesca dallo stile gotico allo stile rinascimentale.

Tra le caratteristiche principali che l'artista assumerà nel corso della sua carriera è da sottolineare il risalto conferito al rilievo, al colore e alla descrizione dei personaggi.[1]

Hans il Vecchio svolse la sua formazione artistica a Ulma, dove ricevette maggiori stimoli dalle scuole pittoriche presenti in quella località.[1]

Successivamente soggiornò in Svezia e in Renania dove ebbe l'opportunità di conoscere le opere della scuola fiamminga, prima di stabilizzarsi a Issenheim.

Uno dei suoi primi lavori significativi lo realizzò presso la Cattedrale di Augusta con Storie della Vergine, dopodiché completò i Magi e la Basilica romana per l'altare di Sant'Afra.

Fu anche un incisore e un illustratore di libri. Uno dei suoi migliori lavori in questo campo è la serie che fece per l'Elogio della follia.

Suo figlio Hans Holbein il Giovane e Ambrosius Holbein presero da lui le loro prime lezioni di pittura.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Le Muse, vol. 5, Novara, De Agostini, 1965, p. 526.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN14919325 · ISNI (EN0000 0001 2121 7098 · LCCN (ENn88079337 · GND (DE118552945 · BNF (FRcb13337604f (data) · ULAN (EN500001791 · NLA (EN36208678 · BAV (EN495/197538 · CERL cnp01363759 · WorldCat Identities (ENlccn-n88079337