Gustaf Dalman

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Gustaf Hermann Dalman

Gustaf Hermann Dalman (Niesky, 9 giugno 1855Herrnhut, 19 agosto 1941) è stato un orientalista e teologo tedesco.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Fece molte opere, riguardanti la Palestina, prima della prima guerra mondiale.

Inoltre raccolse degli articoli fisici che illustrano la vita dei contadini indigeni e pastori del paese.

Era un pioniere nello studio della Bibbia, e pubblicò la grammatica (1894) e il dizionario (1901), in lingua aramaica. La sua collezione di 15.000 fotografie storiche e 5.000 libri, tra cui stampe rare del 16 ° secolo, e le mappe, si trovano presso l'Università di Greifswald.

Il teologo e traduttore Franz Delitzsch, che tradusse il Nuovo Testamento in ebraico, affidò a Dalman l'opera per "riguardare" eventuali errori.[1]

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Grammatik des Jüdisch-Palästinischen Aramäisch. 1894. 2ª edizione. Lipsia, 1905.
  • Aramäische Dialektproben . . . mit Wörterverzeichnis. Lipsia, 1896.
  • Worte Iesu. Leipzig, 1898. English trans., T. & T. Clark, 1902.
  • Aramäisch-Neuhebräisches Handwörterbuch zu Targum, Talmud und Midrasch. 1901. 2 ° edizione riveduta e ampliata. Francoforte sul Meno, 1922.
  • Jesus-Jeschua. Lipsia, 1922. English trans., Jesus-Jeshua. Gli studi in aramaico dei Vangeli. Londra, 1929.
  • Arbeit und Sitte in Palastina. [Work and Customs in Palestine] 1937. ristampato 1964.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dalman, G., "The Hebrew New Testament of Franz Delitzsch", The Old and New Testament Student, Vol. 15, No. 3/4 (Sep.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN17322974 · ISNI (EN0000 0003 6857 1339 · LCCN (ENn87905473 · GND (DE118832158 · BNF (FRcb124742421 (data)
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie