Guido Gambarini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Guido Gambarini (Chiuduno, 1º gennaio 1907Bergamo, 21 novembre 1978) è stato un musicista e compositore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Dimostrando spiccate doti musicali, intraprende presto gli studi di pianoforte e solfeggio presso l'Istituto Musicale Gaetano Donizetti di Bergamo, dove incontra Agostino Donini, uno dei principali compositori di musica sacra del primo Novecento che gli insegna armonia principale, contrappunto, fuga, organo e composizione organistica.

Si diploma in organo con Arnaldo Galliera al Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano dove successivamente ottiene i diplomi di canto corale e di alta composizione, disciplina in cui trova espressione originale la sua sensibilità artistica. Nel 1934 viene nominato organista titolare dell'organo Serassi della Chiesa di Sant'Alessandro in Colonna in Bergamo, incarico che mantiene sino alla sua morte avvenuta nel 1978 e direttore del Coro dell'Immacolata di Bergamo, incarico che ricopre sino al 1955[1]. La sua attività compositiva, concentratasi principalmente nel genere sacro comprende due messe e numerosi mottetti. Nonostante l'invito a ricoprire importanti incarichi in altre città, preferisce restare nella sua Bergamo alla quale rimarrà sempre profondamente legato[2].

La figlia Erica ha seguito le orme del padre che le è stato primo maestro di pianoforte, diventando prima cantante poi diretrice di coro fondando il Coro Canticum Novum[3].

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Magnificat in mi bemolle maggiore per coro a quattro voci miste ed organo
  • Inno alla Madonna della Gamba1934
  • Ave Maria per coro a 3 voci miste ed organo
  • Virgo Mater per coro miste a organo

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • Viene nominato accademico dell'Ateneo delle lettere e arti di Bergamo
  • Viene insignito della onorificenza di Cavaliere dell'Ordine di San Silvestro dello Stato Pontificio
  • Il Ministero della Pubblica Istruzione gli assegna la medaglia d'oro per la sua attività di docente
  • Nel 2007, in occasione del centenario della nascita vengono pubblicate quasi tutte le sue numerose composizioni di musica sacra e profana, corale e strumentale

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ GANPARINI, Guido, Bgpedia. URL consultato il 10 ottobre 2017.
  2. ^ Guido Gamberini, Conservatorio Gaetano Donizetti. URL consultato il 10 agosto 2017.
  3. ^ l Coro Canticum Novum nella parrocchia delle Grazie, ma la musica oltrepassa i confini, sant'alessandro. URL consultato il 10 ottobre 2017.