Guido Corsini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Guido Corsini (Firenze, 1833Firenze, 1878) è stato uno scrittore italiano.[1]

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Guido Corsini, nato nel 1833 (non dalla omonima famiglia nobile), dopo avere viaggiato lungamente in gioventù, seguendo il padre in Spagna e a Cuba, rientrò in Italia stabilendosi a Firenze, ove ebbe un ruolo di rilievo soprattutto all'interno della commissione fiorentina incaricata di organizzare le celebrazioni del sesto centenario della nascita di Dante Alighieri.[1]

Fu anche patriota, letterato e poeta: scrisse tra l'altro le odi Destino, Arte e Figlia. Membro di varie accademie, entrò in rapporto con numerosi esponenti della vita culturale del suo tempo, tra i quali Pietro Thouar. Morì a Firenze nel 1878.[1] È ricordato anche come il fondatore della Croce Rossa fiorentina.[2][3]

Archivio[modifica | modifica wikitesto]

Il Fondo Guido Corsini, conservato presso la Biblioteca comunale Labronica Francesco Domenico Guerrazzi, a Livorno, contiene documentazione dal 1859 al 1871. Il Fondo, che comprende soprattutto lettere e manoscritti, fa parte della Collezione Bastogi; si tratta probabilmente di uno spezzone del vero e proprio archivio di Guido Corsini, che fu acquisito come Collezione G. Corsini; in tutta la Collezione Bastogi inoltre si trovano molte lettere a Guido Corsini, ripartite in base al nome del mittente.[4]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Corsini Guido, su SIUSA Sistema Informativo Unificato per le Soprintendenze Archivistiche. URL consultato l'8 febbraio 2018.
  2. ^ Storia della Croce Rossa in Toscana dalla nascita al 1914, I, FrancoAngeli, 2016, p. 11, ISBN 978-88-917-3628-4.
  3. ^ Storia della Croce Rossa in Toscana dalla nascita al 1914, II, Franco Angeli, 2016, p. 16, ISBN 978-88-917-3827-1.
  4. ^ Fondo Corsini Guido, su SIUSA Sistema Informativo Unificato per le Soprintendenze Archivistiche. URL consultato l'8 febbraio 2018.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • G. Gargani, Ricordanza funebre del cav. Guido Corsini, s.l. [Firenze?], s.n., 1878.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Corsini Guido, su SIUSA Sistema Informativo Unificato per le Soprintendenze Archivistiche. (fonte utilizzata)