Guglielmo Malaspina degli Obizzi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Guglielmo Malaspina degli Obizzi (... – ...; fl. XIII secolo) è stato un politico italiano, podestà della città di Padova nel 1285 o, secondo altre fonti, nel 1287[1].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nacque da una nobile famiglia lucchese, gli Obizzi, ed ebbe in moglie la figlia di Gherardo, fratello di Ostasio I da Polenta.[1]

Durante la sua reggenza realizzò la costruzione del ponte San Giovanni[1][2] e la Casa Grande, luogo d'incontro per gli anziani del comune (Palazzo degli Anziani).[1]

La sua amministrazione in merito ai dazi gli causò qualche conflitto con Papa Onorio IV, che comandò la restituzione di alcune rendite sequestrate alle istituzioni ecclesiastiche.[2]

Di lui si trova uno stemma marmoreo di fronte al Palazzo degli Anziani.[3][4] Nel castello del Catajo, edificato da Pio Enea I Obizzi, vi è un'iscrizione latina in suo onore.[5][1]

Nel 1777 Tommaso degli Obizzi fece erigere a Prato della Valle una statua a lui dedicata, opera dello scultore Francesco Andreosi.[5]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e Antonio Neumayr, Illustrazione del Prato della Valle ossia della Piazza delle statue di Padova, 1807, Padova, pp. 260/261
  2. ^ a b Giuseppe Gennari, Annali della città di Padova, Bassano, Tipografia Remondini, 1804
  3. ^ Museo civico di Padova, Bollettino, Padova, 1933
  4. ^ Touring Club Italiano, Padova e provincia, Milano, 2003
  5. ^ a b Prato Della Valle .org, Guglielmo Malaspina degli Obizzi

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie