Graziella Berti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Graziella Berti, nata Maria Grazia Mariani (Lucca, 20 aprile 1929Pisa, 11 giugno 2013), è stata un'archeologa italiana.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figura centrale nel settore dell'archeologia medievale italiana e internazionale, Graziella Berti ha legato le sue ricerche alla città di Pisa contribuendo in particolare all'avvio degli studi sulle produzioni ceramiche medievali. Laureata in chimica [1], ha contribuito con altri studiosi come Tiziano Mannoni anche all'affermazione dei metodi archeometrici negli studi ceramologici, formando diverse generazioni di specialisti. Significativi rimangono i suoi studi sui bacini ceramici invetriati a partire dallo studio, pubblicato con Liana Tongiorgi nel 1981[2], sulla Maiolica arcaica pisana e sulla Graffita a stecca.

Pubblicazioni [3][modifica | modifica wikitesto]

  • Arias C., Berti G., Tongiorgi L. 1975, Caratteristiche tecniche di alcuni tipi di ceramica (XI-XVI secolo). Ingobbiatura e fenomeni di schiarimento negli impasti, in «Atti dell'VIII Convegno Internazionale della Ceramica», 1991, pp. 137-150.
  • Berti G. 1977, Pisa. Le "maioliche arcaiche" [Secc. XIII-XV], Firenze.
  • Berti G. 1990, Pisa. Le produzioni locali dei secc. XIII-XVII dal Museo Nazionale di S. Matteo, in Bojani G.C. 1990, (a cura di), Ceramica toscana dal Medioevo al 18 sec., Monte San Savino, pp. 220-253.
  • Berti G. 1994, Ingobbiate e graffite di area pisana. Fine XVI-XVII secolo, «Atti Convegno Internazionale della Ceramica», XXVII, pp. 355-392.
  • Berti G. 1995, Introduzione di nuove tecniche ceramiche nell'Italia centro-settentrionale, in Boldrini E., Francovich R. 1995, (a cura di), Acculturazione e mutamenti. Prospettive nell'archeologia medievale del Mediterraneo, VI Ciclo di Lezioni sulla Ricerca applicata in Archeologia (Certosa di Pontignano, Siena-Museo di Montelupo, Firenze, 1-5 marzo 1993), Firenze, pp. 263-284.
  • Berti G. 1995, Ceramiche medievali e rinascimentali, in AA.VV., Museo Archeologico Versiliese “Bruno Antonucci” Pietrasanta, Viareggio, pp. 194-216.
  • Berti G. 1996, Il vasellame da mensa a Lucca tra XV e XVI secolo, «Momus», V-VI, pp. 62-82.
  • Berti G. 1997, Pisa: ceramiche e commerci (2ametà X-1a metà XIV s.), in Gelichi S. 1997, (a cura di), Atti I Congresso Nazionale di Archeologia Medievale, Firenze, pp. 346-351.
  • Berti G. 1997, Pisa. Le "maioliche arcaiche". Secc. XIII-XV. (Museo Nazionale di San Matteo), Appendice di Renzi Rizzo C. "Nomina Vasorum", Firenze.
  • Berti G. 2000, L'uso della vetrina piombifera su ceramiche importate e prodotte in centri della Toscana nord-occidentale tra la seconda metà del X ed il XV secolo, in Patitucci Uggeri S. 2000, (a cura di), La ceramica invetriata tardomedievale dell'Italia centro-meridionale, Firenze, pp. 11-26.
  • Berti G. 2005, Pisa. Le ceramiche ingobbiate “Graffite a Stecca”. Secc. XV-XVII. (Museo Nazionale di San Matteo, Borgo San Lorenzo (FI).
  • Berti G., Bianchi G. 2007, (a cura di), Piombino. La chiesa di Sant'Antimo sopra i canali, Firenze.
  • Berti G., Capelli G., Gelichi S. 2006, Trasmissioni tecniche tra xii e xiii secolo nel Mediterraneo: il contributo dell'archeometria nello studio degli ingobbi, in Atti del IV Congresso Nazionale di Archeologia Medievale (Abbazia di San Galgano, Chiusdino - Siena, 26-30 settembre 2006), Firenze
  • Berti G., Cappelli L. 1994, Lucca – Ceramiche medievali e post-medievali (Museo Nazionale di Villa Guinigi). I. Dalle ceramiche islamiche alle “maioliche arcaiche”. Secc. XI-XV, Firenze.
  • Berti G., Cappelli L., Francovich R. 1986, La maiolica arcaica in Toscana, in La ceramica medievale nel Mediterraneo Occidentale, Atti del 3o Congresso internazionale La ceramica medievale nel Mediterraneo occidentale: Siena, 8-12 ottobre 1984; Faenza, 13 ottobre 1984, Firenze, pp. 483-510.
  • Berti G., Gelichi S. 1995, Le “anforette” pisane: note su un contenitore in ceramica tardo-medievale, in «Archeologia Medievale», XXII, p. 191-240.
  • Berti G., Gelichi S., Mannoni T. 1995,Trasformazioni tecnologiche nelle prime produzioni italiane con rivestimenti vetrificati (secc. XII-XIII), in VIe Congrès International sur la Céramique Médiéval en Méditerranée, Aix-en-Provence, pp. 383-403.
  • Berti G., Gelichi S., Picon M.1995, (a cura di), Le Vert & le Brun de Kairouan à Avignon, céramique du Xe au Xve siècle, Marsiglia.
  • Berti G., Giorgio M. 2009, Lucca: la fabbrica di ceramiche di Porta S. Donato (1646-1670), collana “Documentidi Archeologia Postmedievale”, casa editrice All'Insegna del Giglio, Borgo San Lorenzo (FI).
  • Berti G., Giorgio M. 2011, Ceramiche con coperture vetrificate usate come “bacini”. Importazioni a Pisa e in altri centri della Toscana tra fine X e XIII secolo, casa editrice All'Insegna del Giglio, Firenze (libro e cd).
  • Berti G., Mannoni T. 1999, Rivestimenti vetrosi e argillosi su ceramiche medievali e risultati emersi da ricerche archeologiche e analisi chimiche e mineralogiche, in Mannoni T., Molinari M. 1990, (a cura di), Scienze in archeologia, II Ciclo di Lezioni sulla Ricerca Applicata in Archeologia (Certosa di Pontignano, Siena, 7-19 novembre 1988, Firenze.
  • Berti G., Menchelli S. 1998, Pisa. Ceramiche da cucina, da dispensa, da trasporto, dei secoli X-XIV, in «Archeologia Medievale», XXV, pp. 307-333.
  • Berti G., Renzi Rizzo C. 1997, Ceramiche e ceramisti nella realtà pisana del XIII secolo, «Archeologia Medievale», XXIV, pp. 495-524.
  • Berti G., Renzi Rizzo C. 1995, La produzione ceramica a Pisa nel XIII secolo: fonti scritte e fonti archeologiche a confronto, in «Atti Convegno Internazionale della Ceramica», XXVIII, pp. 15-21.
  • Berti G., Renzi Rizzo C., Tangheroni M. 2004, Il Mare, la terra, il ferro. Ricerche su Pisa Medievale (secoli VII-XIII), Ospedaletto (PI).
  • Berti G., Stiaffini D. 2001, Ceramiche e corredi di comunità monastiche tra ‘500 e ‘700: alcuni casi toscani, « Archeologia Postmedievale», 5, pp. 69-103.
  • Berti G., Tongiorgi L. 1975, Les céramiques décoratives surles églises romanes de Corse, in «Cahiers Corsica», nn. 53-54, Bastia.
  • Berti G., Tongiorgi L. 1977, Ceramica pisana. Secoli XIII-XV, Pisa.
  • Berti G., Tongiorgi L. 1981, I Bacini ceramici medievali delle chiese di Pisa, Roma.
  • Berti G., Tongiorgi E. 1985, Ceramiche importate dalla Spagna nell'area pisana dal XII al XV secolo, Firenze.
  • BruniS., Abela E., Berti G. 2000, (a cura di), Ricerche di archeologia medievale a Pisa. I. Piazza dei Cavalieri, la campagna di scavo 1993,Firenze.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ M. Baldassarri, M. Giorgio "Ricordo di Graziella Berti", Archeologia Medievale 40, 2013, p. 467.
  2. ^ G. Berti, L. Tongiorgi, I bacini ceramici medievali delle chiese di Pisa. Roma : "L'Erma" di Bretschneider, 1981.
  3. ^ Gelichi S., Baldassarri M., Pensare/Classificare. Studi e ricerche sulla ceramica medievale per Graziella Berti, All'Insegna del Giglio, 2010, pp. 7-12.
Controllo di autorità VIAF: (EN46879430 · SBN: IT\ICCU\CFIV\126094 · BNF: (FRcb125899071 (data)