Giuseppina Aliverti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Giuseppina Aliverti

Giuseppina Aliverti (Somma Lombardo, 4 dicembre 1894Napoli, 10 giugno 1982) è stata una geofisica e accademica italiana.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Si laureò in fisica all'Università di Torino, nel 1919, specializzandosi nella fisica terrestre. Presso la stessa Università fu assistente di Alfredo Pochettino e professore incaricato negli anni '20 e '30. Nel 1937, si trasferì a Pavia, dove diresse (1937-1950) l'Osservatorio geofisico di Pavia e nel 1949 a Napoli, dove dal 1950 insegnò meteorologia all'Istituto Universitario Navale.[1]

Nel 1964 fu nominata socio corrispondente dell'Accademia Nazionale dei Lincei.

È ricordata con il fisico Giuseppe Lovera per il metodo Aliverti-Lovera di misurazione della radioattività delle acque.[1]

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Lezioni di fisica terrestre: parte I, Meteorologia, Torino, Levrotto e Bella, 1946.
  • Esercitazione di Fisica Pratica, Milano, Manuale Hoepli, 1960.
  • Lezioni di Meteorologia e Oceanografia, Napoli, Liguori Editore, 1962.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Giuseppina Aliverti, in Treccani.it – Enciclopedie on line, Istituto dell'Enciclopedia Italiana.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN137996 · ISNI (EN0000 0000 6130 1406 · SBN SBLV080541 · BAV 495/152278 · LCCN (ENno2005055821 · BNF (FRcb12796089j (data) · WorldCat Identities (ENlccn-no2005055821
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Biografie