Giuseppe Riva (presbitero)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Il Canonico Giuseppe Riva

Giuseppe Riva (Milano, 18037 febbraio 1876) è stato un presbitero, saggista e insegnante italiano, che ricoprì l'incarico di penitenziere della "Metropolìa" milanese.

Attività letteraria[modifica | modifica wikitesto]

Come si legge nella sua biografia all'interno del volume "Manuale di Filotea"[1][2], egli divenne il predicatore più illustre di Milano e provincia dal 1830 al 1848. Aveva una buona memoria che gli consentiva di ricordare i racconti della Sacra Scrittura, dell'Agiografia e della Storia Ecclesiastica, che egli prediligeva. Conosceva bene la Liturgia e la insegnava a molti sacerdoti. Fu favorevole alle vocazioni religiose, al Sacerdozio e alle Missioni. Era molto devoto dell'Immacolata e la onorava con la pubblicazione di numerose opere e novene.

Manuale di Filotea[modifica | modifica wikitesto]

L'opera per la quale viene notoriamente ricordato è il "Manuale di Filotea", una vera e propria raccolta di preghiere, istruzioni, cantici popolari, meditazioni, novene a carattere devozionale in riferimento al culto di Dio, della Vergine Maria e dei Santi.

L'autore si è proposto di favorire con tale opera la pietà e la spiritualità dei fedeli, soprattutto nel compendiare le principali devozioni della tradizione cattolica in un unico pratico volume.

Alla data della sua morte erano già state stampate ventidue edizioni. La 58ª edizione dell'opera, pubblicata nel 1952, ha subito una rilevante sistematizzazione da parte del sacerdote padovano Gilberto dal Sasso.

Influenze spirituali[modifica | modifica wikitesto]

L'edizione del 1901 influenzò profondamente la spiritualità della mistica e santa Gemma Galgani, con particolare riguardo al culto dell'Angelo Custode[3].

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Nell'ultima pagina del Manuale si legge: Elenco di tutte le opere del Sacerdote Giuseppe Riva

  • "Manuale di Filotea" edizione con nuove aggiunte. Grosso vol. di pag.1080[4];
  • "Nuova esposizione della dottrina cristiana" Ossia il simbolo Apostolico, spiegato al Popolo- Un vol. di pag.950;
  • "Le grandezze di Gesù Cristo" esposte in diversi discorsi dogmatici, morali, storici e polemici. Un vol. di pag.400;
  • "Conferenze sui doveri degli Ecclesiastici" per gli esercizi al Clero. Due vol.di pagine 400 cadauno. Quest'opera ottenne un breve di lode dal S.Padre;
  • "Giardino spirituale" d'Istruzioni e Preghiere utilissime a chicchessia e specialmente ai giovani. Volume di pag.384;
  • "Il divoto di Maria" ossia il mese di maggio, ecc. di pag.284;
  • "Ricordi del Parroco" ai fanciulli ed alle fanciulle della prima Comunione;
  • "Salterio della B.V. Maria" in 110 cantici popolari italiani, e con un breve esercizio cristiano, ecc. vol.di pag.280;
  • " La vera Chiesa di Gesù Cristo" Estratto della sua opera "Il Simbolo Apostolico" con isvariata importantissima erudizione spiegato al Popolo. Un volume di pag.416.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Manuale di Filotea, del Sacerdote Milanese Giuseppe Riva Penitenziere nella Metropolìa milanese. Edizione pubblicata in pieno accordo con gli eredi dell'autore. Edizione XXXVII - Bergamo - Istituto Italiano d'Arti Grafiche (Già ditta Fr. Cattaneo succ. Gaffuri e Gatti, 1902
  2. ^ Giuseppe Riva, Manuale di Fiolotea, su Google Books, 1860, p. vi. URL consultato il 23 gennaio 2019 (archiviato il 23 gennaio 2019).
  3. ^ Tino P. Zecca, Gli angeli. Nella vita e negli scritti di Gemma Galgani, p. 60, OCLC 955567440. URL consultato il 23 gennaio 2019 (archiviato il 23 gennaio 2019).
  4. ^ don Giuseppe Riva, Manuale di Filotea, XXXI edizione, Libreria Editrice ditta Serafino Majocchi, Milano (via Bocchetto n. 3), 1890.

.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN90234411 · SBN IT\ICCU\LO1V\162584 · WorldCat Identities (EN90234411