Girello

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Tagli di carne bovina

Il girello, da non confondere con il girello "di spalla"[1], è un taglio di carne della coscia del bovino (occupa il margine posteriore della coscia) ed è a diretto contatto con la fesa e la sottofesa. Magro e privo di nervi è un taglio di carne pregiata, indicato in cucina per la preparazione di arrosti, cotolette, carne alla pizzaiola, e vitello tonnato. A seconda delle regioni d'Italia, assume vari nomi: rotondino a Genova, magatello a Milano, coscia rotonda a Torino, lacerto a Napoli e lacertu a Palermo. Non si deve dimenticare che il miglior uso del rotondino (magatello) è la "carne all'albese" (da Alba), oppure il carpaccio, carne tagliata molto fine da consumarsi cruda.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

  • Fusello (anche detto girello di spalla)
Cucina Portale Cucina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cucina