Giovanni Bernasconi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Giovanni Bernasconi (Cagno, 1901Cagno, 17 agosto 1965) è stato un progettista e astrofilo italiano.

Giovanni Bernasconi è stato un disegnatore meccanico e uno dei più famosi astrofili italiani: i campi principali dei suoi interesse astronomici sono stati le comete, le stelle variabili e le meteore. È stato anche sindaco del comune di Cagno.

Scoperte[modifica | modifica wikitesto]

Bernasconi ha coscoperto due comete, la C/1942 C1 Whipple-Bernasconi-Kulin e la C/1948 L1 Honda-Bernasconi[1][2]. In effetti Bernasconi ha coscoperto una terza cometa, la C/1941 K1 van Gent, ma a causa di ritardi nella comunicazione della scoperta dovuti alla Seconda guerra mondiale, quest'ultima scoperta non gli è stata riconosciuta ufficialmente perdendo così anche il diritto di dare il suo nome alla cometa[3].

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • Nel 1942 gli fu assegnata la 186° medaglia Donohoe[4].
  • Nel 1943 gli fu assegnata la 190° medaglia Donohoe[5].
  • Nel 1949 gli fu assegnata la 233° medaglia Donohoe[6].
  • Nel 1965 un'associazione di astrofili è stata intitolata a Giovanni Bernasconi ed al fratello Angelo[7].
  • Nel 1997 gli è stato dedicato, unitamente al fratello Angelo, un asteroide, 7848 Bernasconi[8].

Gli è stata dedicata una strada a Cagno[9].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) George van Biesbroeck, Comet Notes: Comet 1929 II (Forbes); Comet 1948 g (Honda-Bernasconi); Comet Neujmin 1, Popular Astronomy, vol. 56, pag. 396, 1948
  2. ^ (EN) G. Merton, Council Report on Comets in 1948, Monthly Notices of the Royal Astronomical Society, vol. 109, pag. 248, 1949
  3. ^ (EN) Jiří Bouška, Cometary Study V: Absolute Brightness of the Comet Van Gent - 1941d, Journal: Bulletin of the Astronomical Institutes of Czechoslovakia, vol. 1, pag. 140, novembre 1949
  4. ^ (EN) Report of the Comet Medal Committee, Publications of the Astronomical Society of the Pacific, vol. 54, n. 317, pag. 58, febbraio 1942
  5. ^ (EN) Julie M. Vinter Hansen, Comet Notes, Publications of the Astronomical Society of the Pacific, vol. 55, n. 323, pag. 116, 1943
  6. ^ (EN) Report of the Comet Medal Committee, Publications of the Astronomical Society of the Pacific, vol. 61, n. 358, pag. 51, 1949
  7. ^ Gruppo astrofili di Saronno "Giovanni e Angelo Bernasconi"
  8. ^ (EN) M.P.C. 30803 del 16 ottobre 1997
  9. ^ Fratelli Bernasconi astrofili per passione di Marco Marazzi in Il Nodo, quadrimestrale d'informazione del Comune di Cagno, settembre 2005, n. 2, pag.22-23[collegamento interrotto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]