Giorgio Corner

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Giorgio Cornaro (disambigua).

Giorgio Corner (Venezia, 1374Venezia, 4 dicembre 1439) è stato un politico e militare italiano.

Di famiglia patrizia, nacque a San Felice, primogenito di Andrea del doge Marco Corner e di Giustiniana di Andrea Giustinian. Sposò Caterina Giustinian che gli diede due figli: Andrea e Marco; quest'ultimo sarà il padre della nota Caterina Corner, regina di Cipro.

Prigioniero di Filippo Maria Visconti ai forni di Monza, al momento della condanna a morte del Carmagnola (1432) fu torturato per sette anni, a partire dal 10 dicembre 1432, onde carpirgli informazioni su quanto i Veneziani sapessero dei rapporti tra il Visconti e il Carmagnola e conoscere i nomi degli accusatori di quest'ultimo, ma non diede informazioni di rilievo. Il 1º ottobre 1439 fu restituito a Venezia. Il suo fisico era ormai distrutto e morì poco dopo, il 4 dicembre. Il suo solenne funerale fu celebrato nella chiesa dei Santi Apostoli, alla presenza del Doge.

Scritti[modifica | modifica wikitesto]

  • Cronachetta Corner

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Marin Sanudo il giovane, Le vite dei dogi 1423-1474, introduzione, edizione e note a cura di Angela Caracciolo Aricò, trascrizione di Chiara Frison, La Malcontenta, Venezia 1999, p. 198 - ISBN 8895745086

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie