Giacomo Rossi (librettista)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Giacomo Rossi (... – ...) è stato un poeta, traduttore e librettista italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Si stabilì a Londra agli inizi del XVIII secolo dove scrisse libretti per le opere di George Frideric Handel, tra il 1710 e il 1729. Secondo Rossi, l'opera Rinaldo fu composta da Handel in circa due settimane di lavoro. Pare che il drammaturgo Aaron Hill abbia consegnato le sue bozze a Giacomo Rossi per la traduzione.[1][2] Il musicologo Winton Dean ha definito il libretto disorientante.[3][4] Probabilmente, Rossi lavorò su Il pastor fido e su Silla. Handel emerse dall'impresa con poca fama in più rispetto a Rossi.[5] Il nome di Rossi è menzionato anche per il libretto di Amadigi di Gaula[6], e per i contributi nelle opere Poro, re delle Indie[7] e Lotario.[8] Il risultato di questo ultimo lavoro è curiosamente conciso e facile da comprendere per essere un'opera barocca. Rossi non solo accorciò i recitativi per Handel, ma migliorò il testo accorciandolo, arrangiandolo e riscrivendolo. Quasi metà del testo fu di nuova stesura.[9]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Handel By Edward J. Dent
  2. ^ Handel: tercentenary collection By Stanley Sadie, Anthony Hicks
  3. ^ Dean, W. & J.M. Knapp (1987) p. 182.
  4. ^ Copia archiviata, su aam.co.uk. URL consultato il 23 dicembre 2010 (archiviato dall'url originale il 5 dicembre 2008).
  5. ^ Dean, W. & J.M. Knapp (1987) p. 264.
  6. ^ Dean, W. & J.M. Knapp (1987) p. 274.
  7. ^ Dean, Winton (2006), p. 173.
  8. ^ Dean, Winton (2006), p. 140.
  9. ^ Oehmsclassics: Kammerorchester Basel - Georg Friedrich Händel · Lotario

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN255145668834205170009 · ISNI (EN0000 0003 6974 2275 · LCCN (ENn82093739 · GND (DE134502434 · BNF (FRcb14775118x (data) · CERL cnp00930765