Ghali

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ghali
Nazionalità Italia Italia
Genere Trap[1]
Periodo di attività 2011 – in attività
Etichetta Sto Records
Album pubblicati 1
Studio 1
Gruppi e artisti correlati Troupe D'Elite

Ghali, pseudonimo di Ghali Amdouni (Milano, 21 maggio 1993), è un rapper italiano di origini tunisine.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Milano da genitori tunisini,[2] ha sempre vissuto nel capoluogo lombardo, trascorrendo buona parte della sua infanzia a Baggio, quartiere della periferia milanese.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Inizia ad avvicinarsi al rap col nome Fobia, poi diventato Ghali Foh. Nel 2011 fonda i Troupe D'Elite, gruppo nel quale erano presenti anche il rapper Er Nyah (ora conosciuto come Ernia), la cantante Maite e il produttore Fonzie (ora conosciuto come Fawzi). Nello stesso anno riceve una chiamata dal rapper Gué Pequeno, che lo mette sotto contratto nella sua etichetta Tanta Roba. Con il tempo, si fa conoscere anche grazie a Fedez, accompagnandolo nel suo tour. L'anno successivo pubblica con il gruppo l'EP omonimo: la critica lo definisce come uno dei punti più bassi del rap italiano, il gruppo è considerato al limite del demenziale.[3] Nel luglio del 2013 Ghali pubblica Leader Mixtape, collaborando con artisti quali Sfera Ebbasta, Maruego ed altri. Un anno dopo i Troupe D'Elite rescindono il contratto con la Tanta Roba e pubblicano l'album Il mio giorno preferito come artisti indipendenti, in download gratuito sulla piattaforma Honiro.[4]

Dal 2014 al 2016 pubblica una serie di singoli accompagnati da videoclip sul proprio canale YouTube, grazie ai quali ottiene popolarità. Nel 2015 cambia inoltre il proprio nome d'arte in Ghali.

Il 14 ottobre 2016, tramite la Sto Records, pubblica su Spotify il singolo Ninna nanna, che stabilisce nuovi record di streaming ottenendo il più alto numero di ascolti nel primo giorno[5] e raggiunge la prima posizione della Top Singoli solo grazie all'ascolto in streaming, dato che l'artista decide di non mettere il singolo in vendita nei negozi digitali di musica.[6] Il singolo viene certificato triplo disco di platino dalla FIMI.[7]

Il 3 febbraio 2017 pubblica il singolo Pizza kebab,[8] che raggiunge la terza posizione della classifica FIMI[9] e viene certificato disco d'oro.[7] Il 17 marzo partecipa alla realizzazione del primo singolo di Charlie Charles, ovvero Bimbi, con la collaborazione di Izi, Rkomi, Sfera Ebbasta e Tedua. Il 27 marzo collabora con il rapper francese Lacrim nella traccia intitolata Tristi, parte dell'ultimo album di Lacrim intitolato Force et Honneur. Il 27 aprile il singolo Pizza kebab[8] viene certificato disco di platino dalla FIMI.

Il 12 maggio 2017 pubblica il singolo Happy Days, che precede l'uscita del suo primo album, Album, pubblicato il 26 maggio.

Influenze musicali[modifica | modifica wikitesto]

Ghali ha dichiarato che i cantanti Stromae e Michael Jackson hanno avuto una forte influenza, mentre Jovanotti è uno dei suoi artisti preferiti.[10] La copertina del suo disco Album è un tributo a quella di Michael e ai Migos.[11]

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Da solista[modifica | modifica wikitesto]

Album in studio
Mixtape
  • 2013 – Leader Mixtape
Singoli

Con i Troupe D'Elite[modifica | modifica wikitesto]

Album in studio
  • 2014 – Il mio giorno preferito
EP
  • 2012 – Troupe D'Elite

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Ghali: la sua «Ninna Nanna» trap è già un record, TV Sorrisi e Canzoni, 19 ottobre 2016. URL consultato il 19 ottobre 2016.
  2. ^ Biografia, rockit.it.
  3. ^ Le scelte imbarazzanti delle major: Troupe D’Elite, su RapBurger, 15 giugno 2012. URL consultato il 27 marzo 2017.
  4. ^ Ghali - EP, Napster.com. URL consultato il 2 luglio 2017.
  5. ^ Chi è Ghali, il rapper Rivelazione di "Ninna Nanna", Rockol.it, 22 ottobre 2016. URL consultato il 3 novembre 2016.
  6. ^ Ghali e la SUA "Ninna nanna" rap primi Nella Classifica FIMI dei singoli con il flusso solista, AllMusicItalia, 23 ottobre 2016. URL consultato il 3 novembre 2016.
  7. ^ a b Certificazioni, Federazione Industria Musicale Italiana. URL consultato il 2 luglio 2017.
  8. ^ a b È uscito “Pizza kebab”, il nuovo singolo di Ghali, Rolling Stone, 3 febbraio 2017. URL consultato il 3 marzo 2017.
  9. ^ GHALI - Classifiche, FIMI.
  10. ^ Ghali si prende il futuro, in Rolling Stone Italia. URL consultato il 30 giugno 2017.
  11. ^ Tutti i riferimenti nascosti nella copertina di Album di Ghali, su Noisey. URL consultato il 30 giugno 2017.