George Grey, II conte di Kent

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

George Grey (1454Ampthill, 25 dicembre 1505) fu un nobile politico inglese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Era figlio di Edmund Grey, I conte di Kent e Lady Katherine Percy, pronipote di Giovanni di Gand.

Suo fratello maggiore Anthony morì nel 1480 permettendogli di ereditare i titoli paterni: nel 1490 divenne quindi secondo conte di Kent e quinto barone Grey di Ruthyn.

Venne creato cavaliere dell'Ordine del Bagno da Riccardo III d'Inghilterra nel luglio del 1483. Dal 1480 figurava come giudice di pace per il Huntingdonshire ed il Northamptonshire, dal 1483 per il Bedfordshire, dal 1494 per il Buckinghamshire e dal 1496 per il Kent.

Combatté accanto ad Enrico VII d'Inghilterra contro il pretendente al trono Yorkista Perkin Warbeck nella battaglia di Stoke Field combattuta il 16 giugno 1487. Nel 1491 fu commissario di nel Bedfordshire per la raccolta fondi necessari per la guerra contro la Francia.

Il 17 giugno 1497 prestò di nuovo servizio nell'esercito reale per sedare le rivolte in Cornovaglia a Deptford Bridge, nella battaglia di Blackheath.

Sposò Anne, figlia di Richard Woodville e sorella di Elisabetta Woodville, dalla quale ebbe un solo figlio:

Anne morì il 30 luglio 1489 e l'anno seguente Grey si risposò con Catherine, seconda figlia di William Herbert, I conte di Pembroke. Dal matrimonio nacquero altri quattro figli:

L'ultima apparizione di Grey a corte fu in occasione della visita del re Filippo I di Castiglia svoltasi nel 1505. Nel dicembre di quello stesso anno morì ad Ampthill.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Kingsford, Charles Lethbridge (1890). "Grey, Edmund". In Leslie Stephen and Sidney Lee. Dictionary of National Biography 23. London: Smith, Elder & Co. Contains subarticle George Grey.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Conte di Kent Successore
Edmund 14901505 Richard