Geoffrey Chew

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Geoffrey F. Chew (Washington, 5 giugno 1924[1]) è un fisico statunitense.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Allievo di Enrico Fermi, dal 1957 è stato professore di fisica presso l'Università di Berkeley e dal 1991 è stato professore emerito. Nel 1946 Chew ha conseguito il PhD in fisica teorica delle particelle presso l'Università di Chicago. Tra il 1950 e il 1956, è stato membro della Facoltà di fisica presso l'Università dell'Illinois. Inoltre Chew è stato membro della National Academy of Sciences, nonché dell'American Academy of Arts and Science.

Premi[modifica | modifica sorgente]

Chew nel 1962 ha ricevuto il Premio Hughes della Società Americana di Fisica per la sua teoria del bootstrap sulle interazioni forti[2]. Ha vinto inoltre il Premio Lawrence nel 1969[3].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Biografia di Geoffrey Chew su Array of Contemporary American Physicist.
  2. ^ Il punto di svolta. Scienza, società e cultura emergente, Fritjof Capra, Feltrinelli 2008
  3. ^ Pagina su Geoffrey Chew della Facoltà di Fisica dell'Università di Berkley.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 42765955 LCCN: n50058505