Gentile (nome)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Gentile è un nome proprio di persona italiano maschile e femminile[1].

Varianti[modifica | modifica wikitesto]

Origine e diffusione[modifica | modifica wikitesto]

Deriva dal tardo soprannome latino Gentilis, basato su gens ("stirpe", "popolo"), che originariamente aveva il significato di "appartenente alla stessa stirpe" e poi di "pagano"[1][2] (vedi Gentili). Nel Medioevo insorge come nome affettivo basato sull'italiano "gentile" (cioè "nobile", "cortese"); l'uso corrente, più comune al maschile ma ben attestato anche al femminile, si rifà proprio a quest'ultima tradizione, ed è sorretto anche dal culto verso i due beati così chiamati[1][2].

È diffuso in tutta Italia, con prevalenza nel nord[2]. Le forme Gentilio e Gentilia sono tipicamente lombarde[2].

Onomastico[modifica | modifica wikitesto]

L'onomastico può essere festeggiato il 5 settembre, in ricordo del beato Gentile da Matelica, missionario francescano e martire probabilmente a Tabriz[3], o il 28 gennaio, in memoria della beata Gentile Giusti, madre e vedova[4].

Persone[modifica | modifica wikitesto]

Femminile[modifica | modifica wikitesto]

Maschile[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c Galgani, p. 291.
  2. ^ a b c d e f g h De Felice, p. 183.
  3. ^ Beato Gentile da Matelica, su Santi, beati e testimoni. URL consultato il 22 maggio 2014.
  4. ^ Beata Gentile Giusti, su Santi, beati e testimoni. URL consultato il 22 maggio 2014.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Antroponimi Portale Antroponimi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di antroponimi