Genemuiden

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Genemuiden
città, ex-comune
Genemuiden/Gællemuun
Genemuiden – Stemma Genemuiden – Bandiera
Genemuiden – Veduta
Localizzazione
StatoPaesi Bassi Paesi Bassi
ProvinciaFlag of Overijssel.svg Overijssel
ComuneZwartewaterland
Territorio
Coordinate52°37′27.84″N 6°02′22.92″E / 52.6244°N 6.0397°E52.6244; 6.0397 (Genemuiden)Coordinate: 52°37′27.84″N 6°02′22.92″E / 52.6244°N 6.0397°E52.6244; 6.0397 (Genemuiden)
Abitanti10 282 (2016)
Altre informazioni
LingueOlandese, Basso sassone
Prefisso(+31)
Fuso orarioUTC+1
Cartografia
Mappa di localizzazione: Paesi Bassi
Genemuiden
Genemuiden
Sito istituzionale
Genemuiden: il porticciolo sullo Zwarte Water

Genemuiden (in basso sassone: Gællemuun[1]) è una cittadina di circa 10.000 abitanti[2] del nord-est dei Paesi Bassi, facente parte della provincia dell'Overijssel e situata lungo il corso dello Zwarte Water[1], nella regione nota come Kop van Overijssel[1]. Dal punto di vista amministrativo, si tratta di un ex-comune, dal 2001 inglobato nella nuova municipalità di Zwartewaterland, di cui è il capoluogo assieme a Hasselt.[1][3]

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Genemuiden si trova nell'estremità nord-occidentale della provincia dell'Overijssel, tra Vollenhove e Staphorst (rispettivamente a sud-est della prima e ad ovest della seconda) e a pochi chilometri a nord-ovest di Hasselt.[4]

Origini del nome[modifica | modifica wikitesto]

Il toponimo Genemuiden, attestato anticamento come Genemuden (1275), Geynmuden (1336), Genemuyde, Genemuden, Ghenemuoden (1381-1383), Gelemuiden (1474), Geelmuyen (1550) e Genemuyden (1579) e Gellemuden, significa letteralmente "foce/estuario della Gelle", dove per "Gelle" si intende probabilmente lo Zwarte Water.[1]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Dalla fondazione ai giorni nostri[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1275, fu garantito a Genemuiden da Jan van Nassau, diciannovesimo vescovo di Utrecht, lo status di città.[1][3]

Nel 1698, la città fu investita da un grosso incendio, che distrusse 80 case e 51 granai.[1]

Un nuovo incendio, notò come "grande incendio di Genemuiden" investì la città l'11 marzo 1868.[1][5]

Genemuiden fu in seguito investita da grossi incendi anch nel 1945 e nel 1947.[1]

Simboli[modifica | modifica wikitesto]

Nello stemma di Genemuiden sono raffigurati un pesce, due stelle a sei punte e un giglio.[3]

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Genemuiden conta 3 edifici classificati come rijksmonumenten.[1].

Architetture religiose[modifica | modifica wikitesto]

Chiesa di San Nicola[modifica | modifica wikitesto]

Principale edificio religioso di Genemuiden è la chiesa di San Nicola, risalente al 1883.[1]

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Al censimento del 1º novembre 2016, Genemuiden contava una popolazione pari a 10.282 abitanti.[2]

Geografia antropica[modifica | modifica wikitesto]

Suddivisioni amministrative[modifica | modifica wikitesto]

Villaggi[1]
Buurtschappen[1]
  • Cellemuiden

Sport[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g h i j k l m (NL) Genemuiden, Plaatsengids. URL consultato il 22 novembre 2016.
  2. ^ a b (NL) Aantal inwoners, Gemeente Zwartewaterland. URL consultato il 22 novembre 2016.
  3. ^ a b c (NL) Genemuiden, Nederlandse Gemeentewapens. URL consultato il 22 novembre 2016.
  4. ^ Harmans, Gerard M.L. (a cura di), Olanda, Dorling Kindersley, London, 2003 - Mondadori, Milano, 2003, p.315
  5. ^ Stadsbrand Genemuiden 1868 su Canon van Overijssel
  6. ^ SC Genemuiden - Sito ufficiale

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN138517707 · LCCN (ENn92044420 · WorldCat Identities (ENn92-044420