Gara del Pizzo Scalino

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Gara del Pizzo Scalino
SportCross country skiing pictogram.svg Sci alpinismo
Tipoindividuale
PaeseItalia
Cadenzaannuale
Sito InternetScalino.it
Storia
Fondazione1986
Ultimo vincitoreMoriondo Paolo
Edizione in corso27^

La gara del Pizzo Scalino è una competizione scialpinistica che viene organizzata dal 1986 sulle nevi del Pizzo Scalino, nel comune di Lanzada in Valmalenco nella provincia di Sondrio. Nel 1998 e nel 2002 è stata prova di campionato italiano di sci alpinismo. Nel 2010 è stata una delle tappe della Coppa Italia di sci alpinismo[1]

La gara è organizzata dal 1986 dalla società Sportiva Lanzada originariamente in formula rally e dal 2002 in formato gara. Da gara a coppie è stata trasformata in gara individuale nel 2011. Il percorso varia ogni anno e si snoda attorno al Pizzo Scalino.

Storia della gara[modifica | modifica wikitesto]

L'arrivo della manifestazione, presso l'alpe Campagneda

Nata nel 1986 per volere del consiglio della Sportiva Lanzada e di quello del Club Alpino Italiano Valmalenco col tempo è diventata una gara classica del movimento scialpinistico.

La formula rally prevedeva:

  • che le squadre fossero composte da due elementi
  • un percorso minimo obbligatorio e uno facoltativo
  • una prova di velocità in salita cronometrata
  • una prova di velocità in discesa cronometrata

Il 23 marzo 1986 erano al via 34 squadre dei seguenti gruppi sportivi: Sportiva Lanzada, Pol. Albosaggia, G.S. Valtartano, S.C. Valmalenco, CAI Bormio, Polisportiva Caspoggio, CAI Valfurva, CAI Sondrio, CAI Tirano e Sportiva Palù Poschiavo). La partenza era fissata al bivio per Campagneda a 1970 m slm e il percorso conduceva presso l'Alpe Campascio (2078 m s.l.m.), l'Alpe Prabello (2287 m s.l.m.), il Passo di Campagneda (2610 m s.l.m.) dove era prevista la prova di salita cronometrata, la Spalla del Pizzo Scalino (3222 m s.l.m.), il Cornetto (2878 m s.l.m.) dove si teneva invece la prova cronometrata di discesa, arrivo a Campagneda (2135 m s.l.m.). Il percorso facoltativo portava verso il Pizzo Canciano a quota 3019 m s.l.m.

La prima edizione fu vinta da Battista Rossi e Camillo Vescovo della Sportiva Lanzada.

Nel 1989 la gara entrò a fare parte del circuito della Coppa Alpi Centrali. Nel 1998 è stata Campionato Italiano di rally scialpinistico (vincono proprio 2 portacolori della Sportiva Lanzada: Rossi Enzo e Nani Gianluca).

Nell'anno 2002 l'organizzazione decide di cambiare radicalmente le caratteristiche della manifestazione, trasformando la competizione da rally a gara. Quest'ultima, a differenza del rally, prevede che l'intero percorso sia cronometrato, con partenza in linea e vittoria alla prima squadra che si presenta al traguardo.

L'edizione 2005 è stata annullata a causa della concomitante morte di Giovanni Paolo II.

Dal 2006 al 2009 la gara dello Scalino si è confermata ancora finale del circuito di Coppa Alpi Centrali. Nel 2009, a causa del maltempo, il tracciato è stato rapidamente spostato sulle piste di Caspoggio.

Nel 2010, in occasione del venticinquesimo anniversario della gara, la competizione è stata prova di Coppa Italia. La vittoria è andata alla coppia Lenzi - Holznecht in campo maschile e a Pedranzini - Martinelli in quello femminile.[2]

Nel 2011, la gara ha cambiato la tradizionale formula a coppie per divenire gara individuale. A vincere la prima edizione individuale sono stati Pedrini Daniele (Sc Alta Valtellina) e Calliari Orietta (SC Brenta Team).

Albo d'oro[modifica | modifica wikitesto]

Vito Bardea ha partecipato a tutte le 26 edizioni. Vescovo Camillo si è aggiudicato ben nove vittorie della manifestazione, Graziano Boscacci lo segue con sette titoli.

Anno Squadra Atleti
1986 Italia Sportiva Lanzada Rossi B. - Vescovo
1987 Italia CAI Bormio Lazzeri - Lazzeri
1988 Italia Polisportiva Caspoggio Presazzi - Biavaschi
1989 Italia Polisportiva Albosaggia Vescovo - Rovedatti
1990 Italia Polisportiva Albosaggia Vescovo - Rovedatti
1991 Italia Polisportiva Albosaggia Vescovo - Rovedatti
1992 Italia Polisportiva Albosaggia Vescovo - Rovedatti
1993 Italia Sci Club Valmalenco Vescovo - Biavaschi
1994 Italia Sci Club Valmalenco Vescovo - Biavaschi
1995 Italia Sci Club Valmalenco Vescovo - Biavaschi
1996 Italia Sportiva Lanzada Nani - Rossi
1997 Italia Sportiva Lanzada Nani - Rossi
1998 Italia Sportiva Lanzada Nani - Rossi
1999 Italia Sportiva Lanzada Nani - Rossi
2000 Austria Gendarmeria Austriaca Ilg - Sweinberger
2001 Italia Polisportiva Albosaggia Boscacci - Murada
2002 Italia Polisportiva Albosaggia Boscacci - Murada
2003 Italia Sc. Valmalenco - Dolomiti SkiAlp Vescovo - Scanu
2004 Italia Polisportiva Albosaggia Boscacci - Murada
2005 Annullata
2006 Italia Polisportiva Albosaggia Boscacci - Murada
2007 Italia Pol. Albosaggia - SC Alta Valtellina Boscacci - Pedrini
2008 Italia Polisportiva Albosaggia Boscacci - Murada
2009 Italia SC Alta Valtellina Pedergana - Pedrini
2010 Italia SC Corrado GEX - SC Alta Valtellina Lenzi - Holznecht
2011 Italia SC Alta Valtellina Pedrini Daniele
2012 Italia SC ValTartano Moriondo Paolo

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Scheda dell'edizione 2010 su SkiMountaineering.org, su skimountaineering.org. URL consultato il 5 aprile 2010 (archiviato dall'url originale l'8 dicembre 2009).
  2. ^ XXV Gara del Pizzo Scalino - Lanzada loc. Campagneda (SO) - Coppa Italia Scialpinismo[collegamento interrotto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Sport invernali Portale Sport invernali: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di sport invernali