Galago

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Galago
Galago (Otolicnus Galago).png
Galago senegalensis
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Superordine Euarchontoglires
(clade) Euarchonta
Ordine Primates
Sottordine Strepsirrhini
Infraordine Lorisiformes
Superfamiglia Lorisoidea
Famiglia Galagidae
Genere Galago
E. Géoffroy, 1796
Specie

Galago E. Geoffroy, 1796 è un genere di primati strepsirrini appartenente alla famiglia dei Galagidi.[1]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Si tratta di animali lunghi al massimo una quarantina di centimetri, almeno metà dei quali rappresentata dalla coda, che può essere ricoperta di pelo sia totalmente che solo nella parte distale, a seconda della specie.
Il colore del pelo può andare dal rossiccio, al grigio, al nerastro. Gli occhi sono grandi e vispi, le zampe possiedono mani dai polpastrelli rigonfi che permettono a questi animali movimenti agilissimi e silenziosi al tempo stesso.

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

I galagoni sono abitatori della foresta e delle aree cespugliose, dove si muovono al calar delle tenebre con agilità paragonabile a quella degli scoiattoli, a differenza dei più cauti parenti lorisidi, coi quali però condividono la dieta insettivora.

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

Il genere comprende le seguenti specie:[1]

Altre specie che in passato erano ascritte a questo genere sono:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Kingdon J., Galago, in The Kingdon Field Guide to African Mammals, Bloomsbury Publishing, 2015, p.208.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

mammiferi Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi