Gaio Antistio Vetere (console 23)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Gaio Antistio Vetere
Nome originaleGaius Antistius Vetus
Nascita10 a.C. circa
Mortedopo il 23 d.C.
FigliGaio, Camerino e probabilmente Lucio
Dinastiagens Antistia
PadreGaio Antistio Vetere

Gaio Antistio Vetere (in latino: Gaius Antistius Vetus; 10 a.C. circa – dopo il 23 d.C.) fu un senatore e generale dell'Impero.

Figlio del console del 6 a.C. Gaio, divenne pretore urbano nel 20 d.C. Tre anni più tardi, divenne anch'egli console ordinario. Secondo un'iscrizione fu anche uno dei curatores riparum et alvei Tiberis (responsabili della manutenzione delle rive e dell'alveo del fiume Tevere).[1] I suoi figli furono Gaio, console nel 50, Camerino Antistio Vetere e forse, anche Lucio Antistio Vetere, console nel 55.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Fasti consulares Successore Consul et lictores.png
Decimo Aterio Agrippa
e
Gaio Sulpicio Galba
(23)
con Gaio Asinio Pollione
Servio Cornelio Cetego
e
Lucio Visellio Varrone