Gabriele Rosa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Gabriele Rosa

Gabriele Rosa (Iseo, 9 novembre 1812Iseo, 25 febbraio 1897) è stato un patriota e scrittore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Seguace della Giovine Italia, fu per questo arrestato nel 1833 e scontò parte della pena nella Fortezza dello Spielberg, dalla quale fu liberato nel 1838. Rifugiatosi in Piemonte poté far ritorno in Lombardia solo dopo le Cinque giornate di Milano. Nel 1860 fu provveditore agli studi di Bergamo. Collaborò alla rivista Bergamo o sia Notizie Patrie.

La sua autobiografia fu pubblicata postuma nel 1912.[1] Iseo gli ha dedicato un monumento a fronte dell'imbarcadero.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Genti stabilite fra l'Adda ed il Mincio prima dell'impero romano. Studj, Milano, G. Redaelli, 1844.
  • Giornale euganeo di scienze, lettere ed arti, 1846,[2]
  • De' Pelasgi in Italia e di alcune loro divinità. Studi, Milano, Pirotta, 1847.
  • Documenti storici posti nei dialetti, nei costumi, nelle tradizioni e nelle denominazioni de' paesi intorno al lago d'Iseo. Ricerche, Bergamo, Tipografia Mazzoleni, 1850.
  • I feudi ed i comuni della Lombardia, Bergamo, Tipografia Mazzoleni, 1854.
  • Dialetti, costumi e tradizioni delle provincie di Bergamo e di Brescia, Bergamo, Tip. Mazzoleni, 1855.
  • Il vero nelle scienze occulte. Studi, Milano, Tipografia Valentini e c., 1855.
  • Delle leggi di Bergamo nel Medio Evo : ricerche, Bergamo, Tipografia Mazzoleni, 1856
  • Le origini della civiltà in Europa, 2 voll., Milano, Editori del Politecnico, 1862-63.
  • Storia naturale della civiltà, Brescia, presso S. Malaguzzi, 1880.
  • Guida al Lago d'Iseo ed alle Valli Camonica e di Scalve, Brescia, [s.n.], 1886.
  • Disegno della storia di Ascoli Piceno vol.1 dalle origini al 1421. Brescia 1869.
  • Disegno della storia di Ascoli Piceno vol.1. 2 dal 1421 ad oggi. Brescia 1869.
  • Genesi della coltura italiana, Milano, Ulrico Hoepli, 1889.
  • Quistioni forestali, Milano, Bellini, 1882.
  • Relazione sui boschi e sulle selve, Brescia, 1878.
  • Roma preistorica, Brescia, Apollonio, 1871.
  • San Vigilio vescovo di Brescia, Brescia, Codignola, 1874.
  • Scuole primarie a Bergamo, Pagnoncelli, 1859?.
  • Siena, Milano, Sale, 1875.
  • Sommario di storia della coltura italiana ne' i rapporti a quella e dell'altre nazioni europee, Venezia, Commercio, 1858.
  • Sovrimposte fondiarie bresciane, Brescia, 1879.
  • Stampa privata, Brescia, cooperativa tipografica, 1912.
  • Statistica storica della provincia di Brescia Brescia, Apollonio, 1884.
  • Statuti antichi di Vertova e d'altri comuni rurali d'Alta Italia Firenze, Galileiana, 1860.
  • Statuti inediti della provincia di Bergamo anteriori al secolo XVI, Bergamo, Pagnoncelli, 1863.
  • Storia dell'agricoltura nella civiltà, Milano, Emilio quadrio, 1883.
  • Storia delle storie, Milano, 1873.
  • Studi di storie bresciane, Brescia, Studi Tipografici, 1886.
  • Studi sociali, Brescia, Apollonio, 1885.
  • Tradizioni e costumi lombardi, Bergamo, Cattaneo, 1891.
  • Vocabolarietto bresciano-italiano, Brescia,Andrea Valentini, 1872.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Enciclopedie on line, sito "Treccani.it L'Enciclopedia Italiana".
  2. ^ Giornale euganeo di scienze, lettere ed arti, III.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Mario Menghini, «ROSA, Gabriele» la voce nella Enciclopedia Italiana, Volume 30, Roma, Istituto dell'Enciclopedia Italiana, 1936.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN71380241 · ISNI (EN0000 0000 8392 5279 · SBN IT\ICCU\LO1V\090767 · LCCN (ENn87803627 · GND (DE124988075 · BNF (FRcb10329317t (data) · BAV ADV11130084 · CERL cnp01305668