Frederic Remington

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Frederic Sackrider Remington

Frederic Sackrider Remington (Canton, 4 ottobre 1861Ridgefield, 26 dicembre 1909) è stato un pittore, illustratore e scultore statunitense, considerato uno dei cantori del Far West. Nato a Canton, Stato di New York, dedicò la sua infanzia all'equitazione, ma cominciò anche a realizzare piccoli disegni. La sua famiglia si trasferì poi a Ogdensburg.

Frequentò l'Università Yale e successivamente divenne impiegato ad Albany.

Fu poi uomo d'affari a Kansas City e si sposò con Eva Caden nel 1884. Studiò arte a New York e collaborò con alcune note riviste americane.

Divenne allora famoso in tutto il mondo per i suoi paesaggi del West, benché li avesse visitati solo poche volte.

Nel 1890 partì per New Rochelle e poi si trasferì a Ridgefield.

Fu corrispondente con William Randolph Hearst durante la guerra ispano-americana e prese parte alla battaglia di San Juan Hill.

Morì di peritonite e sepolto all'Evergreen Cemetery nella sua città natale.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

A Dash for the Timber, 1889

L'opera A Dash for the Timber (1889), inserita nella collezione dell'Università Washington a Saint Louis, fu venduta all'asta il 4 maggio 1945 per 23.000 dollari. Sulla transazione, che fruttò molta pubblicità anche ai venditori, venne pubblicato un dettagliato resoconto da H. W. Janson.[1]

La sua opera The Outlier del 1909, conservata al Brooklyn Museum, è stata utilizzata da Fabrizio De André per la copertina del suo album del 1981, ufficialmente senza titolo e conosciuto come l'indiano.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Elizabeth Sears and Charlotte Schoell-Glass, An Émigré Art Historian and America: H.W. Janson, in Art Bulletin, vol. 95, n. 2, New York, College Art Association of America, giugno 2013, pp. 219-242, ISSN 0004-3079 (WC · ACNP), OCLC 67129102, SBN IT\ICCU\VEA\0009009.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN9891506 · ISNI (EN0000 0001 0868 7466 · BAV 495/320533 · Europeana agent/base/64165 · ULAN (EN500024759 · LCCN (ENn79018407 · GND (DE119027453 · BNE (ESXX940534 (data) · BNF (FRcb12182729d (data) · J9U (ENHE987007276079405171 · NDL (ENJA00515763 · WorldCat Identities (ENlccn-n79018407