Frankfurter Fürstentag

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Il Frankfurter Fürstentag (o Congresso dei principi a Francoforte o Conferenza di Francoforte) fu una riunione dei principi tedeschi sotto l'egida austriaca tenutasi tra il 17 agosto e il 1º settembre 1863 a Francoforte sul Meno. Scopo di questa assemblea era quello di riformare la costituzione tedesca di modo da stemperare gli animi contro la Prussia.

La sessione introduttiva dell'incontro si tenne il 16 agosto a Francoforte e venne presieduta dall'Imperatore Francesco Giuseppe d'Austria in persona.

Bismarck aveva convinto il re di Prussia Guglielmo I a prendere parte all'incontro ma mantenendosi a distanza dagli altri principi tedeschi ed a persistere nel voler affermare l'indipendenza prussiana, rendendo così la Prussia invisa a molti e soprattutto ponendo ormai come inevitabile lo scoppio della guerra del 1866.

La città di Francoforte sul Meno coniò per l'occasione una moneta commemorativa da 1 tallero.

Frankfurter Fürstentag 1863 Abschlußphoto.jpg
Ingrandisci
Fotografia della prima sessione del Frankfurter Fürstentag con tutti i principi partecipanti riuniti al Palazzo Thurn und Taxis a Francoforte nel 1863. Al centro, in uniforme chiara, l'Imperatore Francesco Giuseppe d'Austria con alla sinistra il re Massimiliano II di Baviera ed altri principi in prima fila come il re Giorgio V di Hannover, il granduca Luigi III d'Assia, il granduca Pietro II di Oldenburg, il granducsa Federico I di Baden, il re Guglielmo I del Württemberg, il duca Ernesto II di Sassonia-Coburgo-Gotha (primo a sinistra), il granduca Carlo Alessandro di Sassonia-Weimar-Eisenach ed il re Giovanni di Sassonia (quarto a sinistra)

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Kurt Dorien: Der Bericht des Herzogs Ernst II. von Coburg über den Frankfurter Fürstentag 1863, München 1910
  • Norbert Wehner: Die deutschen Mittelstaaten auf dem Frankfurter Fürstentag 1863, Frankfurt am Main 1993, ISBN 3-631-44908-9

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]