Frank Caprio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Il giudice Caprio nel 2018.

Francesco Caprio, meglio noto come Frank (Providence, 23 novembre 1936), è un giudice statunitense di origine italiana, attualmente giudice capo del tribunale municipale della città di Providence, nello Stato del Rhode Island, e precedentemente direttore del Consiglio dei governatori del Rhode Island.

Caprio è diventato noto al grande pubblico quando i processi da lui presieduti hanno cominciato ad essere trasmessi dal programma televisivo Caught in Providence.[1][2] Attorno al 2015, una volta finiti online su YouTube, i video girati nella sua aula di giustizia sono diventati presto virali, raggiungendo decine di milioni di visite (si calcola che, ad agosto 2019, i suoi video abbiano avuto più di 1,7 miliardi di visualizzazioni) e portando il pubblico di Caught in Providence ad un totale di 100 milioni di persone dal 2017 al 2019.[3][4]

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Frank Caprio nasce nel quartiere di Federal Hill, a Providence, la capitale dello Stato del Rhode Island, secondo dei tre figli di Antonio e Filomena Caprio. Suo padre era un venditore ambulante di frutta emigrato negli Stati Uniti d'America da Teano, in Provincia di Caserta, mentre sua madre, nata a Providence, era figlia di immigrati italiani.[5]

Durante l'infanzia e la sua iniziale carriera scolastica, Caprio lavorò come lavapiatti e lustrascarpe fino a diplomarsi alla Central High School, dove vinse anche il titolo nazionale di wrestling nel 1953.[6] Dopo aver ottenuto un diploma di laurea al Providence College,[7] Caprio iniziò ad insegnare storie ed educazione civica presso la Hope High School di Providence, frequentando allo stesso tempo i corsi serali della facoltà di giurisprudenza alla Suffolk University School of Law di Boston. Una volta terminata la a scuola di legge, egli iniziò quindi la sua carriera legale.[8]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Prima di diventare giudice della corte municipale di Providence nel 1985, Frank Caprio fu eletto nel consiglio cittadino di Providence nel 1962 e vi rimase fino al 1968. Nel 1975 fu quindi eletto come delegato a cinque convention per la proclamazione del ticket alle elezioni presidenziali degli Stati Uniti d'America tenute dal Partito Democratico, ricoprendo nel frattempo anche la carica di direttore del Consiglio dei governatori per l'istruzione superiore del Rhode Island, un organismo che controlla le decisioni più importanti inerenti l'Università del Rhode Island, il Rhode Island College e il Community College del Rhode Island.[5] Infine, come detto, nel 1985 divenne giudice municipale di Providence, venendo rieletto sei volte e mantenendo la carica per oltre 30 anni.[2]
Un giorno, suo fratello minore, dopo aver ottenuto un lavoro presso la rete televisiva locale WLNE-TV, su suggerimento della moglie di Caprio e dopo avere ottenuto il consenso del giudice, iniziò a riprendere alcuni dei processi presieduti da Caprio. La messa in onda delle cause ebbe un buon riscontro di pubblico e, da allora, le cause amministrate dal giudice, soprattutto quelle riguardanti questioni di poco conto, sono state trasmesse sulle televisioni locali per oltre un ventennio.[5][9][10] Dopo che, nel 2015, alcuni dei filmati che lo vedevano protagonista furono diffusi su internet, il giudice acquisì una notevole fama e ricevette quindi una chiamata da parte della Dembar-Mercury, la società di produzione della trasmissione Caught in Providence, una serie nata nel 2000 che tratta proprio la messa in onda di processi reali, perché diventasse protagonista dello show. Quando, il 24 settembre 2018, Caught in Providence iniziò ad essere trasmessa a livello nazionale, il giudice Caprio divenne un personaggio noto in tutti gli Stati Uniti d'America ed anche, sempre grazie a internet, oltreoceano.[11]

Sostegno alla comunità[modifica | modifica wikitesto]

Caprio ha istituito diverse borse di studio intitolate a suo padre, Antonio “Tup” Caprio, il quale aveva solo la quinta elementare, destinate agli studenti della Suffolk University School of Law e del Providence College e ai diplomati della Central High School, che più si siano distinti nel migliorare l'accesso ai servizi legali nei quartieri urbani del Rhode Island.[12]

Premi e onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1991 Frank Caprio ha ricevuto un dottorato onorario in giurisprudenza dalla già citata Suffolk University Law School[13] mentre nel 2016 ne ha ricevuto uno in amministrazione pubblica dall'Università del Rhode Island.[14]

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Frank Caprio è stato sposato con Joyce E. Caprio per più di 50 anni. La coppia ha avuto cinque figli, Frank T., David, Marissa, John e Paul e molti nipoti.[5] I primi due dei suoi figli sono oggi impegnati in politica ma continuano a gestire, assieme al padre, lo studio legale di famiglia, il Caprio & Caprio Law Firm.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Filmato audio People having tough days, su YouTube, Caught in Providence. URL consultato il 6 agosto 2019.
  2. ^ a b Caught in Providence, Caught in Providence. URL consultato il 6 agosto 2019.
  3. ^ 80-year-old judge becomes unlikely internet star, CBS News, 23 agosto 2017. URL consultato il 6 agosto 2019.
  4. ^ Filmato audio Viral Judge Frank Caprio Rules With A Big Heart, su YouTube, NBC News, 7 novembre 2017. URL consultato il 6 agosto 2019.
  5. ^ a b c d Judge Frank Caprio Wants Justice for All, Rhode Island Monthly, 20 febbraio 2019. URL consultato il 5 agosto 2019.
  6. ^ Michael Hagan, Providence is home court for TV Judge Frank Caprio ’58 & ’08Hon., Providence College, 8 maggio 2019. URL consultato il 7 agosto 2019.
  7. ^ Congressional Record Vol. 144-Part 7: Proceedings and Debates of the 105th Congress Second Session, Government Printing Office, GGKEY:J362N4FKWHB. URL consultato il 5 agosto 2019.
  8. ^ Filmato audio The civics lesson and the last chance for a pan handler: Judge Caprio trying a school teacher, su YouTube, Caught in Providence. URL consultato il 5 agosto 2019.
  9. ^ Brian Amaral, 'Caught in Providence' is now courting a national audience, Providence Journal. URL consultato il 6 agosto 2019.
  10. ^ Filmato audio Saved by the car clock, su YouTube, Caught in Providence. URL consultato il 6 agosto 2019.
  11. ^ Lorenzo Sigillò, Frank Caprio, il giudice buono che spopola sul web, Tablet Roma, 22 agosto 2018. URL consultato il 6 agosto 2019.
  12. ^ Who is judge Frank Caprio? Top 7 videos that made him an internet sensation, International Business Times, India Edition, 2 agosto 2017. URL consultato il 6 agosto 2019.
  13. ^ Caprio: Leave the ladder down, so others may follow, The Independent. URL consultato il 5 agosto 2019.
  14. ^ Commencement 2016: University of Rhode Island to present 5 honorary doctorates this year, Università del Rhode Island, 2 maggio 2016. URL consultato il 5 agosto 2019.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie