Foscari

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Stemma dei Foscari
Doge Francesco Foscari.png
Blasonatura
Troncato: 1º partito: a) di rosso al leone d'oro passante aureolato dello stesso e tenente con la zampa destra anteriore il libro aperto dell'Evangelo, d'argento; b) d'argento pieno; 2º d'oro pieno[1].

Foscari è un'antica famiglia del patriziato veneziano.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Lazzaro Bastiani, Ritratto di Francesco Foscari.

Le tradizioni affermano che i Foscari fossero originari di Zelarino, località presso Mestre, e che fossero giunti a Venezia nel IX secolo (882[2]?). Di certo, il cognome è attestato per la prima volta nel 960[3].

Arricchitisi coi commerci e le colonie d'oltremare, nel Duecento ebbero, con i Navagero la signoria di Lemno[4]. Sin dal XII secolo tennero inoltre possedimenti in territorio trevigiano (area a est di Mestre, tra Campalto e Tessera), cosa abbastanza eccezionale in un'epoca in cui le proprietà delle famiglie veneziane erano perlopiù distribuite entro i confini del Ducato; fu in questo contesto che, nel 1331 Giovanni I di Boemia creò Nicolò Foscari conte di Zelarino e Noventa[4][5].

Raggiunsero l'apogeo con l'elezione a doge di Francesco Foscari nel 1423. La fine ingloriosa del suo dogato provocò anche la decadenza della famiglia, che da allora non ebbe più alcun ruolo di rilievo nella politica veneziana.

Architetture[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Vittorio Spreti, Enciclopedia storico-nobiliare italiana, Vol. III, Milano, 1928-1936, p. 238.
  2. ^ Dizionario storico-portatile di tutte le venete patrizie famiglie, Giuseppe Bettinelli, 1780, pp. 74-75.
  3. ^ Giuseppe Tassini, Curiosità Veneziane, note integrative e revisione a cura di Marina Crivellari Bizio, Franco Filippi, Andrea Perego, Vol. 1, Venezia, Filippi Editore, 2009 [1863], p. 266, ISBN 978-88-6495-062-4.
  4. ^ a b Fóscari - Treccani.
  5. ^ Mario Bulgarelli (a cura di), Il feudo di Zelarino, 1331-1858, Venezia, La Malcontenta, 2010, pp. 139-140.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Storia di famiglia Portale Storia di famiglia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di storia di famiglia