Fortunato Luzzi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Fortunato Luzzi (Mortara, 1789Newcastle, 1823) è stato un avvocato e rivoluzionario italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Mortara in provincia di Pavia, svolse l'attività di avvocato, e di giudice a Sezzadio. Fervente rivoluzionario, partecipò ai moti del 1820-1821 nel Regno di Sardegna. Il Luzzi fu tra i rivoluzionari che presero possesso della cittadella di Alessandria e costituirono un governo provvisorio, fu anche membro della giunta di Torino. Quando i moti furono repressi nel sangue, Fortunato Luzzi venne condannato a morte [1] in contumacia. Gli furono confiscati tutti i beni, e il Luzzi si uccise a Newcastle, dove era fuggito in esilio. [2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Atto Vannucci, I martiri della libertà italiana dal 1794 al 1848, Milano, Treves, 1872, p. 162.
  2. ^ Lodovico Sauli d'Igliano, Giuseppe Ottolenghi, Reminiscenze della propria vita: Introduzione. Il Piemonte dal 1796 al 1821, Società editrice Dante Alighieri di Albrighi, Segati & c., Roma 1908, p. 496.
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie