Fori laterali di Luschka

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Fori laterali di Luschka
Lateral ventricle.gif
Rappresentazione tridimensionale del sistema ventricolare del cervello umano. Il quarto ventricolo è la massa blu inferiore. I piccoli punti sporgenti sulla sinistra e destra sono le due parti del recesso laterale, che terminano con il forame di Luschka.
Human caudal brainstem posterior view description.JPG
Tronco encefalico umano, vista caudale, i fori laterali sono contrassegnati con il numero 18
Anatomia del Gray subject #187 798
Nome latino apertura lateralis ventriculi quarti
Dorlands/Elsevier a_51

I fori laterali di Luschka (o apertura laterale[1]) sono una struttura abbinata dell'encefalo umano. Si tratta di una apertura in ciascuna estremità laterale del recesso laterale del quarto ventricolo del cervello umano, che ha anche una singola apertura mediana. Le due aperture laterali forniscono un condotto perché il liquido cerebrospinale fluisca dal sistema ventricolare del cervello nello spazio subaracnoideo, in particolare nella cisterna pontocerebellare.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Questo articolo contiene un estratto del testo di dominio pubblico Anatomia del Gray (1918)

  1. ^ la struttura è anche chiamata apertura laterale del quarto ventricolo o foro/forame di Luschka dal nome dell'anatomista Hubert von Luschka

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]