Foresta statale di Galm

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Staatswald Galm
territorio extracomunale
Localizzazione
StatoSvizzera Svizzera
CantoneWappen Freiburg matt.svg Friburgo
DistrettoSee
Territorio
Coordinate46°55′N 7°11′E / 46.916667°N 7.183333°E46.916667; 7.183333 (Staatswald Galm)Coordinate: 46°55′N 7°11′E / 46.916667°N 7.183333°E46.916667; 7.183333 (Staatswald Galm)
Altitudine568 m s.l.m.
Superficie2,57 km²
Abitanti0
Densità0 ab./km²
Comuni confinantiGurmels, Murten, Ulmiz
Altre informazioni
Fuso orarioUTC+1
Codice OFS2391
TargaFR
Cartografia
Mappa di localizzazione: Svizzera
Staatswald Galm
Staatswald Galm
Staatswald Galm – Mappa
Sito istituzionale

La foresta statale di Galm (Staatswald Galm in tedesco, Forêt cantonale du Galm in francese) è un territorio del Canton Friburgo che non appartiene a nessun comune, all'interno del distretto di See.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Il territorio di Galm è controllato direttamente dall'amministrazione cantonale di Friburgo. Ha una superficie di 2,56 km² e si trova nel distretto del Lago. Il codice BFS è 2391 (2285 fino al 31 dicembre 2003).

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La foresta di Galm fu concessa ad uso comune nel 1342 da parte del signore locale, il Conte di Savoia. Tuttavia questo portò ad un grave impoverimento della foresta, dovuto principalmente all'eccessiva deforestazione ed al pascolo dei suini. Influenzate dai recenti studi sulla gestione delle risorse forestali, le città di Berna e Friburgo assunsero il controllo congiunto della foresta di Galm nel XVIII secolo e ne permisero un uso limitato. Infine un terzo della foresta venne recintato e lo sfruttamento fu impedito. Con l'Atto di Mediazione del 1803, Napoleone Bonaparte assegnò la foresta di Galm al Canton Friburgo. In seguito divenne una foresta statale, caso unico in Svizzera. Tuttora l'area non appartiene ad alcun comune.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Remund, Barbara: Der Staatswald Galm. In: Freiburger Volkskalender, Fribourg, Jg. 85, 1994, S.172-175.
Svizzera Portale Svizzera: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Svizzera