Fondo Atlante 2

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Fondo Atlante 2 è un fondo alternativo mobiliare chiuso riservato ad investitori professionali e che, a differenza del Fondo Atlante fondato ad aprile 2016, può investire unicamente in crediti deteriorati e strumenti collegati ad operazioni in NPL, come i warrant, al fine di ridurre il rischio in linea con i parametri in uso presso i maggiori investitori istituzionali del mondo. Il fondo investirà in tranche junior e mezzanine, emesse da veicoli costituiti per l'acquisto di portafogli di NPL provenienti da più banche italiane, con un obiettivo di rendimento del 6% circa, in linea con quello delle emissioni obbligazionarie con rating a singola B.

Genesi[modifica | modifica wikitesto]

Il fondo è stato costituito l'8 agosto 2016 raccogliendo inizialmente 1,715 miliardi di euro da diverse istituzioni finanziarie italiane. È stato previsto di raccogliere tra 2,5 e 3 miliardi di euro entro la fine di settembre per arrivare tra i 3 e i 3,5 miliardi di raccolta entro il termine ultimo per la sottoscrizione del 31 luglio 2017, quando potranno essere investite anche le eventuali risorse residue del Fondo Atlante.[1]

Come per Atlante la società di gestione è la "Quaestio Capital Management SGR" di Fondazione Cariplo, presieduta da Alessandro Penati.

Operazioni[modifica | modifica wikitesto]

A fine luglio 2016 Quaestio sgr inizia la raccolta per Atlante 2 con l'ingresso delle Casse previdenziali private appartenenti all'Associazione degli enti privati di previdenza (Adepp), di UniCredit, Unipol e Generali Assicurazioni.

Atlante 2 dovrebbe anzitutto intervenire nell'acquisizione delle sofferenze bancarie del Monte dei Paschi di Siena e in futuro anche di altri istituti di credito.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]