Flash powder

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Alcuni dei contenuti riportati potrebbero generare situazioni di pericolo o danni. Le informazioni hanno solo fine illustrativo, non esortativo né didattico. L'uso di Wikipedia è a proprio rischio: leggi le avvertenze.
Polvere con un misurino
Alcune confezioni contenenti flash powder

Con il termine flash powder (o polvere flash) si indica una particolare miscela di polvere la cui combustione è molto rapida tale che arrivi a temperature comprese tra 2500 e 3000 °C, con effetto deflagrante. Essa è utilizzata nei petardi più economici tuttora in commercio.

La composizione tipica della polvere flash nei petardi è a base di clorato di potassio e polvere di alluminio, nella quale si aggiungono piccole quantità di un inerte che serve a depotenziarla, riducendone la pressione di scoppio ed è la causa del fumo bianco e del caratteristico odore che rilascia nell'aria.

La composizione più famosa nel mondo (dagli Stati Uniti d'America alla Cina) è quella a base di perclorato di potassio e polvere di alluminio (l'alluminio deve avere particelle con diametro medio di 2-3 µm per ottenere una combustione rapidissima, praticamente istantanea).

La reazione di combustione che si verifica è la seguente:

che bilanciandola diventa dove lo sviluppo di cloro gassoso ad alta temperatura ne determina una certa potenza.

La sua velocità di deflagrazione all'aria aperta è inferiore ai 1000 m/s, mentre contenuto all'interno di un recipiente, a seconda del grado di costipazione, può superare i 1000 m/s.

Sostituendo l'alluminio con il magnesio (con particelle di diametro medio inferiore a 64 µm) si ottiene una polvere flash ancora più potente, ma più costosa e più sensibile all'impatto, frizione e cariche elettrostatiche, oltre che ancora più infiammabile: tale polvere va stabilizzata con l'aggiunta di 1% di bicromato di potassio (che serve a "passivare" il magnesio, impedendone l'ossidazione spontanea).

Composizioni[modifica | modifica wikitesto]

  • Nitrato di potassio: 50% Alluminio: 30% Zolfo: 20% (Composizione più comune)
  • Nitrato di potassio: 50% Magnesio: 30% Zolfo: 20% (Seconda composizione più comune)
  • Nitrato di potassio: 50% Alluminio: 20% Magnesio: 20% Zolfo: 10% (Terza composizione più comune)
  • Clorato di potassio: 70% Alluminio: 30%
  • Clorato di potassio: 65% Magnesio: 35%
  • Perclorato di potassio: 67% Alluminio: 33% (Composizione più famosa nel mondo)
  • Perclorato di potassio: 60% Magnesio: 40%
  • Perclorato di potassio: 65% Alluminio: 20% Zolfo: 15%
  • Perclorato di potassio: 60% Magnesio: 25% Zolfo: 15%
  • Permanganato di potassio: 70% Alluminio: 30%
  • Permanganato di potassio: 65% Alluminio: 25% Zolfo: 10%
  • Permanganato di potassio: 60% Magnesio: 40%
  • Permanganato di potassio: 60% Magnesio: 25% Zolfo: 15%
  • Permanganato di potassio: 50% Alluminio: 20% Magnesio: 20% Zolfo: 10%.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Chimica Portale Chimica: il portale della scienza della composizione, delle proprietà e delle trasformazioni della materia