Fisica sperimentale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Acceleratore lineare Van de Graff a stadio singolo da 2 MeV, aperto per la manutenzione. (1960)

Tra i campi speculativi della fisica, la fisica sperimentale racchiude tutte le discipline e sotto-discipline che utilizzano direttamente i significati delle osservazioni dei fenomeni fisici, con lo scopo di ottenere dati ed informazioni riguardanti l'Universo e i suoi fenomeni fisici. I metodi variano molto: da semplici esperimenti e semplici osservazioni fino ad esperimenti più complicati come le osservazioni presso gli acceleratori di particelle come l'LHC.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Esperimento della doppia fenditura, uno degli esperimenti notevoli propri della fisica moderna studiati dalla fisica sperimentale

Importanza[modifica | modifica wikitesto]

L'aspetto sperimentale, cioè l'esperimento, è stato da sempre il primo passo dell'indagine scientifica ovvero del metodo scientifico in fisica e nelle scienze sperimentali. Ad esso si associa la fase dell'interpretazione teorica dei risultati osservati spesso relegata al campo della fisica teorica in grado di interpretare il tutto in eleganti teorie fisico-matematiche. Le due branche collaborano dunque insieme per il raggiungimento dei fini dell'indagine scientifica.

Metodi[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Esperimento.

La fisica sperimentale usa due principali metodi per la ricerca sperimentale: esperimenti controllati ed esperimenti naturali. Gli esperimenti controllati sono spesso utilizzati nei laboratori dove è possibile realizzare ambienti condizionati. Gli esperimenti naturali sono utilizzati, ad esempio, in astrofisica dove si osservano gli oggetti celesti ed è impossibile influenzarne le variabili.

Esperimenti attuali[modifica | modifica wikitesto]

Acceleratore HERA
Parte del rivelatore di CMS all'LHC presso il CERN di Ginevra, un'attività sperimentale.

Alcuni esempi dei più importanti progetti di fisica sperimentale sono:

Sperimentalisti[modifica | modifica wikitesto]

Galileo Galilei, primo grande sperimentalista

Gli sperimentalisti o empiristi sono scienziati che intraprendono attività di ricerca nella fisica sperimentale o studiano campi contenuti all'interno della fisica sperimentale stessa. Inizialmente molti di questi scienziati erano anche fisici teorici. Alcuni dei più noti furono/sono:

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàThesaurus BNCF 20575 · GND (DE4132579-5
  Portale Fisica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di fisica