File archivio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

In informatica un file archivio (in inglese archive file) è un file composto da uno o più file insieme a metadati (che possono comprendere informazioni sul volume e sul mezzo sorgente, sulla struttura delle directory, sulla rilevazione di errori e sul recupero di informazioni, commenti sui file) e che impiega di solito qualche forma di compressione dati senza perdita. I file archivio possono anche essere cifrati in parte o in tutto. Si usano per raccogliere file di dati multipli insieme in un unico file per una più facile portabilità e memorizzazione.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

I file archivio del computer sono creati da software per archiviatori di file, software per la masterizzazione di dischi ottici, o software per immagini disco che usano un formato archivio stabilito dal software stesso. L'estensione o l'intestazione del file archivio sono indicatori del formato di file utilizzato.

I file archivio a volte sono accompagnati da file archivio di parità (PAR) che consentono forme addizionali di rilevazione degli errori e di recupero, particolarmente il recupero di file mancanti in un archivio multi-file.

Gli archivi possono avere estensioni come .zip, .rar, .7z, .tar, .jar, .war, ecc. (nota: di questi, .tar è l'unico che non comprende la compressione).

Anche un volume di un'unità rigida, un RAID e una Shadow Copy/snapshot possono essere considerati file archivio. In questo caso, il sistema operativo sarebbe l'archiviatore di file.

Storia[modifica | modifica sorgente]

I file archivio erano usati in origine per memorizzare file importanti su mezzi alternativi (come i nastri) al fine di garantirne la preservazione e la recuperabilità. Ora i file archivio sono usati comunemente per trasferire file e per la distribuzione e installazione di software.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b Il termine inglese packaging (letteralmente "impacchettamento") in linguaggio informatico indica la creazione, mediante appositi programmi, di "pacchetti" (packages), cioè di insiemi coordinati, di elementi informatici. Tali elementi sono in genere applicazioni software (e si parla allora di software packaging), ma possono essere anche documenti, e in tal caso il packaging consiste propriamente nella creazione di testi elettronici ottimizzati per la fruizione su particolari supporti, ad esempio i "libri elettronici" o ebook.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

informatica Portale Informatica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di informatica