Figli dell'amore misericordioso

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Figli dell'Amore Misericordioso)
Jump to navigation Jump to search

I Figli dell'Amore Misericordioso (in latino Congregatio Filiorum Amoris Misericordis) sono un istituto religioso maschile di diritto pontificio: i membri di questa congregazione clericale pospongono al loro nome la sigla F.A.M.[1]

Cenni storici[modifica | modifica wikitesto]

La congregazione venne fondata a Roma dalla religiosa spagnola Speranza di Gesù Alhama Valera (30 settembre 1893- 2 aprile 1983) il 15 agosto 1951, quando i primi tre aspiranti emisero la loro professione dei voti religiosi.[2]

Il 18 agosto 1951 Alfonso Maria de Sanctis, vescovo di Todi, consentì alla comunità di stabilirsi nel territorio della sua diocesi, a Collevalenza; vennero poi aperte filiali a Matrice, a Fermo e, nel 1963, a Lujua (diocesi di Bilbao).[2]

I Figli dell'Amore Misericordioso vennero eretti in congregazione religiosa di diritto diocesano con decreto di Norberto Perini, arcivescovo di Fermo, del 28 luglio 1968.[2]

La Santa Sede ha approvato l'istituto con il decreto del 12 giugno 1983.[1]

Attività e diffusione[modifica | modifica wikitesto]

I Figli dell'Amore Misericordioso si dedicano all'assistenza e alla santificazione del clero diocesano mediante l'unione dei religiosi con i sacerdoti diocesani; si dedicano anche a varie opere di carità.[1]

Sono presenti in Brasile, Germania, Italia, Spagna;[3] la sede generalizia è presso il Santuario dell'Amore Misericordioso di Collevalenza (Perugia).[1]

Al 31 dicembre 2005, la congregazione contava 18 case e 116 religiosi, 90 dei quali sacerdoti.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e Ann. Pont. 2007, p. 1494.
  2. ^ a b c DIP, vol. III (1976), coll. 1491-1492, voce a cura di G. Rocca.
  3. ^ La fondazione dei Figli dell'Amore Misericordioso, su collevalenza.it. URL consultato il 31-12-2009.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàLCCN (ENnr94038400 · WorldCat Identities (ENnr94-038400
Cattolicesimo Portale Cattolicesimo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cattolicesimo