Felice Campi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Felice Campi (Mantova, 13 novembre 17464 maggio 1817) è stato un pittore italiano.

Era figlio di Agostino e di Anna Varese, originari di Legnago. A dieci anni venne inserito nella bottega del pittore mantovano Giuseppe Bazzani. Fu inviato a Venezia, dove studiò i grandi pittori Tiziano, Paolo Veronese e Tintoretto. Nel 1765 l'"Accademia mantovana di Belle Arti" gli conferì una medaglia d'oro per un disegno. Alla morte del Bazzani, Campo seguì gli insegnamenti del pittore cremonese Giuseppe Bottani, nominato direttore dell'Accademia. Viene ricordato come esecutore di affreschi per edifici religiosi e case signorili dell'epoca.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • SS. Vincenzo Ferreri, Lucia e Carlo Borromeo, chiesa parrocchiale di Suzzara, 1777
  • S. Liberata, chiesa di Romanore
  • Ritratto di Gerolamo Murari della Corte, biblioteca comunale di Mantova, 1794
  • S.Giorgio che uccide il drago, chiesa parrocchiale di Castellucchio, 1795
  • S. Gerolamo, duomo di Mantova, 1803

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Paquale Coddé, Luigi Coddé, Memorie biografiche poste in forma di dizionario dei pittori scultori, architetti ed incisori mantovani, Mantova, 1838.
Controllo di autoritàVIAF (EN96120357 · SBN IT\ICCU\MODV\278475 · ULAN (EN500064201