Faro di Blacksod

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Faro di Blacksod
Faro di Blacksod
StatoIrlanda Irlanda
ProvinciaConnacht Connacht
ConteaMayo Mayo
LocalitàPenisola di Mullet
Coordinate54°05′54.67″N 10°03′37.7″W / 54.09852°N 10.060472°W54.09852; -10.060472Coordinate: 54°05′54.67″N 10°03′37.7″W / 54.09852°N 10.060472°W54.09852; -10.060472
Mappa di localizzazione: Irlanda
Faro di Blacksod
Costruzione1864
Anno di attivazione1864
Altezza12 m
VisitabileNo
Automatizzato1999

Il faro di Blacksod (in inglese Blacksod lighthouse, in gaelico irlandese Fód Dubh) è un faro situato nel punto più meridionale della Penisola di Mullet, nella Contea di Mayo, Irlanda. È costruito con granito proveniente dalla vicina cava di Termon Hill. Il faro di Blacksod ha una forma strana dal momento che è prevalentemente cubico, eccezion fatta per il cono superiore. Sebbene sia possibile avvicinarsi in sua prossimità, il faro non è visitabile per il pubblico.[1].

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il faro venne costruito nel 1864 su commissione di uno dei mercanti allora più importanti di Belmullet, Bryan Carey.[2][3].

Le osservazioni condotte dal faro nel giugno 1944 portarono al rinvio dello Sbarco in Normandia. L'Irlanda, che durante la seconda guerra mondiale era rimasta neutrale, forniva supporto meteorologico al Regno Unito, in base ad un accordo stilato nell'ambito del Trattato anglo-irlandese.[4] Le osservazioni del capitano del faro, Ted Sweeney, portarono il generale americano (e futuro presidente) Dwight Eisenhower a rinviare lo sbarco, inizialmente programmato per il 4 giugno 1944, al 6 giugno 1944.[5][6]

La struttura venne pesantemente danneggiata da un'onda anomala nel 1989.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Blacksod Lighthouse, Iol.ie, 18 ottobre 1990. URL consultato il 26 giugno 2010 (archiviato dall'url originale l'8 gennaio 2009).
  2. ^ Blacksod, Commissioners of Irish Lights, 26 aprile 2010. URL consultato il 26 giugno 2010.
  3. ^ Blacksod Point Light, Lighthousedepot.com. URL consultato il 26 giugno 2010.
  4. ^ Jane Walsh, How weather forecast from Mayo lighthouse saved D-Day invasion, in Irish Central, Irish Centralm LLC, 2 giugno 2014. URL consultato il 3 giugno 2014.
  5. ^ Dan McCarthy, The Irishman who gave the D-Day go-ahead, in Irish Examiner, Irish Examiner Ltd, 6 giugno 2014. URL consultato il 6 giugno 2014.
  6. ^ Joe McCabe, How Blacksod lighthouse changed the course of the Second World War A weather forecast from a station in Co Mayo saved the D-Day invasion from potential disaster, in Irish Independent, Irish Independent, 1º giugno 2014. URL consultato il 6 giugno 2014.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]