Fanny Vanzi Mussini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Fanny Vanzi Mussini (Firenze, 16 novembre 1852San Francisco, 21 aprile 1914) è stata una scrittrice e traduttrice italiana.

Figlia del pittore Cesare Mussini e della prussiana Elisa von Blesson,[1] discendeva da un'importante famiglia di musicisti.[2] Collaborò con importanti riviste quali Nuova Antologia, La Nazione, Il Giornale d'Italia e Natura e Arte, nelle quali pubblicò racconti, novelle e versi.[3] Per la Rivista delle Signorine pubblicò Infinito (1891), Manuale dell'Arte (1891) e L'esposizione (1894).[4] Del 1892 è il romanzo breve A Mezzocolle, un racconto che insegna alle giovani donne ad essere felici anche senza un marito,[5] mentre in Vecchie ragazze (1902) analizza la sofferenza dell'animo femminile attraverso le storie delle protagoniste.[6]

Si trasferì a San Francisco, ove con suo marito Leonetto Vanzi diresse La Domenica Italiana, rivista dedicata alla comunità italiana della città alla quale lavorò anche suo figlio Max come cartonista.[7] Suo figlio Pio Vanzi fu invece redattore della Tribuna.[8]

Morì nel 1914.[8] In sua memoria fu pubblicato un volumetto postumo con i suoi versi intitolato Emigranti ed altre poesie.[9]

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Romanzi[modifica | modifica wikitesto]

  • A Mezzocolle, Firenze, Le Monnier, 1892.
  • Zingaresca, Milano, Dumolard, 1894.
  • La storia di Giulietta, Le Monnier, 1894.
  • Illusioni estreme, Torino, Speirani Edizioni, 1899.
  • Vecchie ragazze, 1902.

Traduzioni[modifica | modifica wikitesto]

  • F.lli Grimm, Cinquanta novelle per bambini e per la famiglia, Hoepli, 1896.[10]

Poesie[modifica | modifica wikitesto]

  • In alto
  • Venite ai campi
  • Malaugurio
  • Non scherzar
  • Bada

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Guido Biagi, Chi è? Annuario biografico italiano con cenni sommari delle persone più note del parlamento, dell'esercito, dell'armata, della magistratura, del clero, delle pubbliche amministrazioni, dell'insegnamento, della letteratura, dell'arte, dell'industria e del commercio, Roma, Romagna e c., 1908, p. 260.
  2. ^ (EN) Italoamericana The Literature of the Great Migration, 1880-1943, Fordham University Press, 2014, ISBN 9780823260638.
  3. ^ Teodoro Rovito, Dizionario bio-bibliografico dei letterati e giornalisti italiani contemporanei, Napoli, Melfi, 1907, p. 240.
  4. ^ R. Borghi (a cura di), Riviste, in La cultura, rivista critica ebdomadaria, vol. 4, Roma, Tipografia delle Mantellate, 1894, pp. 343, 373, 406.
  5. ^ Nuova antologia di scienze, lettere ed arti, Firenze, Direzione della Nuova Antologia, 1866, p. 604.
  6. ^ In biblioteca. Vecchie ragazze, in Unione femminile, 7-8 aprile 1902, p. 61.
  7. ^ (EN) New Italian Paper in 'Frisco, in The Editor and Publisher, vol. 3, n. 19, 7 novembre 1903, p. 6.
  8. ^ a b La morte a San Francisco di Fanny Vanzi Mussini, in La Stampa, 23 aprile 1914, p. 3.
  9. ^ Fra libri e riviste, in Il Monitore californiano, 1915, p. 17.
  10. ^ Gaetano Negri, XXV anni di vita editoriale. Catalogo cronologico, alfabetico-critico, sistematico e per soggetti delle edizioni Hoepli, 1872-1896, Milano, 1896, p. 216.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN291318044 · ISNI (EN0000 0003 9635 602X · GND (DE1067643974 · WorldCat Identities (ENviaf-291318044