Fabrizio Carbone

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Fabrizio Carbone (Viterbo, 1942) è un giornalista e scrittore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Giornalista professionista dal 1970. Ha lavorato alla redazione romana de Il Resto del Carlino dal 1968 al 1972 (nel 1972 da New York), dal 1973 alla redazione romana de La Stampa fino al 1978 e alla redazione romana di Panorama dal novembre 1978 fino al 2002. All'inizio della sua attività si è interessato soprattutto di attualità, cronaca nera e giudiziaria. Dopo aver seguito inchieste giudiziarie, scandali politici e trame eversive (fino al rapimento e all'uccisione di Aldo Moro) ha riversato il suo interesse, negli ultimi 20 anni di attività, per lo più sulle tematiche legate alla cultura, all'ambiente e alla protezione della natura. Per la casa editrice Iperborea ha scritto le introduzioni dei primi 5 libri di Arto Paasilinna pubblicati in Italia. A partire dalla metà degli anni ottanta ha prodotto e diretto, insieme a Riccardo Truffarelli (gruppo 6 aprile, Perugia) numerosi documentari in Amazzonia, Costa Rica, Norvegia, Finlandia, Inghilterra, Italia per i programmi culturali della Rai3, tra cui Geo, Geo&Geo, il Viaggiatore. Ha diretto 6 speciali, tra il 2004 e il 2007, per la trasmissione Stella del Sud (Rai 1) in Etiopia, Tanzania, Amazzonia, Groenlandia, Norvegia, Mauritania. Dipinge da oltre 50 anni. La ricerca pittorica, olio su tela e acquerello su carta, spazia tra l'astrattismo naturalistico e il verismo che si rifà alla wildlife art anglosassone: dipingere dal vero animali e ambienti. Ha esposto ed espone in mostre collettive e personali in Italia e all'estero. È socio onorario dell'Aipan (associazione italiana per l'arte naturalistica) ed è tra i fondatori del progetto Ars et Natura, insieme ad un gruppo di artisti fra cui Concetta Flore, Federico Gemma, Graziano Ottaviani e Marco Preziosi, Stefano maugeri e Ale Troisi. Coinvolto da sempre nella protezione e nella conservazione della natura è stato tra i soci fondatori del Wwf Italia, consigliere nazionale della stessa associazione, nel 2002, ma anche, nei primi anni ottanta, di Legambiente e Lipu. È direttore responsabile di Greenpeace News[1]. È stato insignito dal Presidente della Repubblica finlandese, signora Tarja Halonen, dell'ordine di Cavaliere della Rosa Bianca di Finlandia[2]. Vive tra Roma e Kuusamo, Finlandia del Nordest.

Premi (selezione)[modifica | modifica wikitesto]

  • Premio Airone d'argento (1990)
  • Premio Enea (1998)
  • Primo premio al Festival del documentario ornitologico del Delta del Po (2007)

Mostre personali e collettive (parziale)[modifica | modifica wikitesto]

Kuusamon Taika, i 15 di Ars et natura, mostra e libro al Luontokuvakeskus di Kuusamo, 2017-2018

La natura in Maremma, Castiglione della Pescaia, villa Ximenes, 2017 con l'AIPAN

  • Terre d'Africa tra deserti e savane, Roma, 2011, con Concetta Flore e Federico Gemma, Sala Margana
  • Attraversamenti, Roma 2010, sala Margana
  • La Natura e l'Arte all'Argentario, Monte Argentario, 2010
  • Portatrici d'Acqua / I segni dell'acqua, Roma, 2010
  • Fabrizio Carbone / Stefano Unterthiner - Le notti dell'orso, Roma, 2010
  • Aurore boreali e altri animali, Roma 2008, sala Margana
  • Midsummer Festival 2007, Roma, 2007
  • Natura in punta di Pennello, Villa Welsberg, Parco di Paneveggio Pale di San Martino, 2003 con Ars et Natura
  • Ars et Natura in Kuusamo, luglio-settembre 2002, gli 11 di Ars et natura
  • Natura su Tela, Bellagio, con Ars et Natura, Grand Hotel Villa Serbelloni, 2002
  • Incontro tra arte e natura, Spello, 2002, con Angelo Cucciarelli
  • La natura in punta di pennello, Genova, Museo civico di storia naturale, ottobre 2001-gennaio 2002
  • 1ª mostra nazionale AIPAN, Roma, 2001
  • Festa festival, Spello, 1991, collettiva
  • Lungo i sentieri d'acqua, 1988, Roma, Orto Botanico. Perugia, Helsinki. Con Lilli Stenius, Angelo Cucciarelli, Osmo Visuri
  • Sognando Bialowieza, 1987, personale a Cracovia e Varsavia
  • Viaggio di Ritorno, Underwood, Roma, 1986 con Angelo Cucciarelli
  • Mostra personale, Galleria la Fontanella, Roma1964
  • Mostra personale, Salone delle Terme Berzieri, Salsomaggiore Terme, 1960

Opere principali[modifica | modifica wikitesto]

  • Palude incanto della vita selvaggia, Cappelli, 1972
  • Proibito in Tv: tutti i censori e i censurati che hanno fatto la storia della Rai-Tv, Milano, Mondadori, 1985
  • Manuale Verde, ciò che puoi e devi fare contro gli inquinamenti, Milano, Mondadori/ Lega per l'Ambiente, 1989
  • Quaderno di educazione ambientale, Le Monnier, 1990
  • Reporter Verde, e/o, 1993
  • Racconti di Acqua e di neve, e/o, 1993
  • I gironi infernali dell'Amazzonia, Theoria, 1993
  • L'isola bifronte, Libreria Internazionale il Mare, 1996
  • Coste e piccole isole, Editrice Dattena, 1998umerate e firmate dall
  • Funghi e orchidee, Editrice Dattena, 1998
  • Monti e boschi, Editrice Dattena, 1998
  • Paludi, lagune e stagni costieri, Editrice Dattena, 1998
  • I coralli sono morti, Stampa Alternativa, 1999
  • I parchi naturali di Roma, Roma Natura, 2001
  • I diari di Tolva, Pandion, 2004
  • I diari di Seronera, con le fotografie di Patrizia e Federica Chiozza, Pandion, 2005
  • I pinguini, Franco Muzzio editore, 2006
  • La magia della Taiga, fotografie di Hannu Hautala, testi di Fabrizio Carbone, Cogecstre, 2007
  • Paleosuoli, Pandion, 2007
  • Selvaggia Susi, Pandion Darwin, 2010
  • La coda delle volpi, Animali, uomini e paesaggi del Grande Nord, Orme, 2016
  • Kuusamon Taika (La magia di Kuusamo), Pandion e Wildart edizioni, 2017, 194 pagine. Libro dipinto dai 15 artisti del gruppo Ars et Natura. Testi di Fabrizio Carbone, libro in inglese e in finlandese
  • 7 W 84th Street, NYC 1972, raccolta di fotografie di New York City, Yard Press 2017

La valle del fiume alto, racconto stampato in 100 copie, numerate e firmate dall'autore, Pandion 2018

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN90174938 · SBN IT\ICCU\CFIV\118951
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie