Explicit

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Explicit del De rerum natura di Lucrezio, trascritto dall'umanista Niccolò Niccoli.

L'explicit (dal latino explementum, "compimento") era in origine una delle rubriche dei codici medievali. Tali rubriche segnalavano la conclusione dell'opera allo stesso modo in cui gli incipit ne segnavano l'inizio.

Con l'avvento della stampa e la caduta in disuso della tradizione manoscritta, il termine è stato usato per indicare la conclusione di un'opera, specie in versi, o (meno diffusamente) come equivalente di "finale" per le opere in prosa.

La parte iniziale di un'opera letteraria viene detta invece incipit.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Letteratura Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura