Eusebio di Roma (presbitero)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Sant'Eusebio
NascitaRoma, 319 circa
MorteRoma, 353 circa
Venerato daChiesa Cattolica
Santuario principaleChiesa di Sant'Eusebio, Roma
Ricorrenza14 agosto
Patrono diVenaria Reale

Sant' Eusebio (Roma, 319 circa – Roma, 14 agosto 353) è stato un presbitero romano, martire per aver sostenuto la fede cristiana; venerato come santo dalla Chiesa cattolica, è oggetto di un culto antichissimo.

Agiografia[modifica | modifica wikitesto]

Sant'Eusebio nacque a Roma nel 319, in quel periodo governava l'imperatore Costanzo II di religione ariana che fece imprigionare Eusebio per aver rimproverato papa Liberio di essere imparziale nei confronti dell'imperatore eretico. Rimase 7 mesi in prigione per poi morire il 14 agosto 353. Venne sepolto nel cimitero di Callisto da alcuni sacerdoti che posero una lapide che dice: Eusebio Homini Dei.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]