Eugène Sevaistre

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Eugène Sevaistre (Normandia, 31 dicembre 181728 gennaio 1897) è stato un fotografo francese, specializzato in stereoscopia.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Fu attivo in Spagna ed in Italia. Realizzò una serie di circa 400 stereoscopie sulla Spagna nel 1857, quindi ando' in Italia senza lasciare alcuna traccia di paternità delle immagini, che furono pubblicate in forma anonima nei cataloghi dei Fratelli Gaudin. [fonte: Eugène Sevaistre, el fotógrafo de Gaudin en España. Teresa G. Ballesteros / Juan A. Fernández Rivero).

Si stabilì in Sicilia nella città di Palermo almeno dal 1858, dove si guadagnò da vivere creando e vendendo cartoline stereoscopiche della Sicilia. Nel 1859 conobbe Giuseppe Incorpora, fotografo palermitano che parlava fluentemente il francese.

Sevaistre fu l'autore delle riprese effettuate a Palermo fra fine maggio e i primi di giugno del 1860, allorché Palermo insorse contro i Borboni e accolse entusiasticamente Giuseppe Garibaldi che con i suoi Mille e i ‘picciotti' della provincia di Trapani e di Palermo, aveva raggiunto la capitale dell'isola.

Giuseppe Incorpora e Eugène Sevaistre ebbero certamente un sodalizio nella produzione in serie delle vedute stereoscopiche scattate durante i moti di fine maggio, fotogrammi che rappresentano un documento straordinario sia degli avvenimenti che riproducono che della tecnica di ripresa fuori studio, poi classificata e definita reportage.

Le sue immagini più famose sono quelle che documentano le barricate a Palermo e i combattimenti fra Borbonici e Garibaldini nel 1860, con stampe stereoscopiche all'albumina.

Sono parte delle sue serie stereoscopiche risorgimentali: La Révolution de Palerme; Bombardamento; la Presa di Gaeta.

Sue fotografie sono conservate nel Civico Archivio Fotografico di Milano.

Ha inoltre lasciato un corpus fotografico di vedute stereoscopiche della Sicilia (Segesta, Calatafimi, Agrigento, Caltagirone, Siracusa, Catania, Taormina, Messina...) di assoluto rilievo.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Album Sicilia. Viaggio ottocentesco di Eugène Sevaistre. Autori: Bajamonte Carmelo; Lo Dico Dario; Alajmo Roberto. Edizioni d'arte Kalòs. 2007.
  • Becchia, Alain. La dreperie d'Elbeuf (des origines à 1870). Université de Rouen: Rouen, 2000.
  • Sánchez Gómez, Carlos. “Los editores Ferrier-Soulier y Gaudin“. En: “Una imagen de España. Fotógrafos estereoscopistas franceses [1856-1867]”. Madrid: Fundación Mapfre, 2011.
  • Raccolte Grafiche e Fotografiche del Castello Sforzesco. Civico Archivio Fotografico, fondo Lamberto Vitali. Milano.
  • Palermo 1860. Stereoscopie di Eugène Sevaistre. Autori: Bajamonte Carmelo; Lo Dico Dario; Troisi Sergio. Edizioni D'arte Kalos 2006.
  • Fernández Rivero, Juan Antonio. Eugène Sevaistre y la colección española de los Gaudin. pág. 239 En: Diccionario de fotógrafos españoles. Madrid: La Fábrica, 2014

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Opere fotografiche stereoscopiche di Eugène Sevaistre sul sito dei Beni Culturali della Regione Lombardia. [1]
  • Alcune Fotografie di Eugène Sevaistre sul sito Luminous-Lint [2]
  • Reporter Sevaistre - Articolo sul quotidiano online Repubblica [3]
  • Ritratto di Eugène Sevaistre [4]
  • Pagina su Eugène Sevaistre ed elenco opere su Facebook [5]
  • Eugène Sevaistre, el fotógrafo de Gaudin en España. Teresa G. Ballesteros / Juan A. Fernández Rivero (testo in spagnolo) [6]
  • Fernández Rivero, Juan Antonio. Eugène Sevaistre y la colección española de los Gaudin. pág. 239 En: Diccionario de fotógrafos españoles. Madrid: La Fábrica, 2014 [7]
  • Opere di Sevaistre online sul sito del Centre Canadien d'Architecture (CCA) [8]
Controllo di autoritàVIAF (EN1236826 · ISNI (EN0000 0000 6685 2338 · LCCN (ENn2008056298 · GND (DE135743028 · ULAN (EN500037206 · CERL cnp01144860 · WorldCat Identities (ENn2008-056298
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie