Eufotide

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

L’eufotide è una roccia appartenente alla famiglia dei gabbri.

Descritto originariamente in Toscana è costituita da grossi cristalli di diallagio verde e di plagioclasio biancastro. Spesso si presenta alterata per effetto di un debole metamorfismo: il plagioclasio calcico si trasforma in saussurite, una miscela microcristallina di albite, zoisite, epidoto e calcite, mentre il pirosseno è sostituito da un anfibolo in minuti prismi intrecciati (smaragdite, uralite) o da clorite.

A questi mutamenti di composizione mineralogica si possono sovrapporre anche le alterazioni meteoriche, che producono una profonda trasformazione dell'associazione mineralogica originaria, facendo assumere all'eufotide una colorazione rossastra causata da ossidi e idrossidi di ferro.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Le rocce e i loro costituenti - Morbidelli - Ed. Bardi (2005)
  • Minerali e Rocce - De Agostini Novara (1962)
  • Atlante delle rocce magmatiche e delle loro tessiture - Mackenzie, Donaldson e Guilford - Zanichelli (1990)
  • Minerali e Rocce - Corsini e Turi - Enciclopedie Pratiche Sansoni (1965)