Eterna giovinezza

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Giovinezza e tempo, dipinto del 1901 di John William Godward, 1901.

Per eterna giovinezza si intende il concetto umano, filosofico e mitologico di vivere eternamente senza invecchiare, si definisce giovinezza perché esso è il periodo della maturazione morale e psicologica che trasforma un ragazzo in un uomo.

Dettagli[modifica | modifica wikitesto]

Data l'impossibilità di rendere concreto questo espediente, l'eterna giovinezza non coinvolge il campo della biologia la quale si occupa però di longevità, d'altronde essa si riscontra nei miti di molte culture solitamente come dono esclusivo degli Dei o dei semidei.

L'eterna giovinezza è un argomento molto prolifico anche nella fantascienza, per il quale solitamente alcuni antagonisti ricercano per motivi malvagi di essere eternamente giovani e forti in modo da essere imbattibili.

È comunque da chiarire che essere giovani in eterno non comporti l'impossibilità di morire, in quanto per sfuggire ad essa bisogna parlare di immortalità. A questo tema erano solite parlarne le mitologie greco-romane.

Miti medievali si incentrano invece sulle figure del Sacro Graal donatore di vita eterna e guaritore di ferite alla cui ricerca si misero gli uomini di Re Artù, e la mitica fonte della giovinezza mai scoperta che si narra trovarsi in Florida e alla cui ricerca si mise l'esploratore spagnolo Juan Ponce de León.

Altro simbolo mitologico molto legato a questo argomento è la pietra filosofale, una sostanza alchemica che porta con sé il dono dell'onniscienza, del trasmutamento di ogni metallo in oro e soprattutto l'immunità da ogni malattia.

La Telomerasi[modifica | modifica wikitesto]

Il DNA di un individuo gioca un ruolo nel processo di invecchiamento. L'invecchiamento inizia non appena si nasce. Non appena le cellule iniziano a morire devono essere sostituite. Sulle estremità di ciascun cromosoma ci sono delle sequenze ripetute di DNA, i telomeri[1] , che proteggono il cromosoma e si uniscono con altri cromosomi ed essi hanno diversi ruoli chiave.

Letteratura[modifica | modifica wikitesto]

  • Un romanzo di Oscar Wilde incentrato sull'eterna giovinezza e ciò che ne comporta è Il ritratto di Dorian Gray. Il protagonista è un ragazzo che tramite una sorta di incantesimo riesce a confinare il passare degli anni in un quadro che lo ritrae, in modo da restare giovane per sempre.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]