Ernesto Tatafiore

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Ernesto Tatafiore (Marigliano, 1943) è un artista e pittore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Si avvicina alla pittura attraverso l'attività dello zio e del padre, quest'ultimo di professione medico. Laureatosi in medicina e specializzatosi in psichiatria, espone le sue opere per la prima volta alla IX Quadriennale Nazionale d'Arte di Roma nel 1965. Nel 1969 organizza alla galleria di Lucio Amelio la sua prima mostra personale. Achille Bonito Oliva in quell'occasione definisce la sua arte "neo-illuminista", poiché trattava i temi delle rivoluzioni Francese e Partenopea. Nel 1980 partecipa alla 39ª Biennale di Venezia nella sezione Aperto '80 curata da Achille Bonito Oliva e Harald Szeemann, il suo lavoro viene inserito nell'ambito della Transavanguardia. Vive e lavora a Napoli.

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • [1] Museo MADRE, Napoli.
Controllo di autoritàVIAF (EN96040089 · ISNI (EN0000 0000 7861 5401 · LCCN (ENn82201410 · BNF (FRcb11949093p (data) · ULAN (EN500054000