Ernesto Allason

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Ernesto Allason (Torino, 1822Torino, 1 marzo 1869) è stato un pittore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Ernesto Allason studiò legge, laureandosi ma coltivando sempre la passione per l'arte. Nel 1843 s'iscrive all'Accademia Albertina diventando allievo di Carlo Piacenza pittore "paesista". Fin dal 1848 espone regolarmente alla Società Promotrice delle belle arti di Torino come Edoardo Perotti e dal 1863 al 1867 presenta i suoi lavori anche al Circolo degli Artisti di Torino.[1]

Molti suoi quadri saranno dedicati alle vallate alpine. Le sue opere sono disperse in varie collezioni private ma "Primavera" (1865) e "Valle dell'Orco" (1867) si possono ammirare nelle sale del Galleria d'Arte Moderna di Torino.[2]

Allason è ricordato anche perché fu professore di pittura per la giovane Margherita di Savoia.[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Anna Maria Brizio, Ernesto Allason, su treccani.it. URL consultato il 18 aprile 2018.
  2. ^ La Valle dell'Orco, su culturaitalia.it. URL consultato il 18 aprile 2018.
  3. ^ Museo della Permanente, Le cattedrali della terra: la rappresentazione delle Alpi in Italia e in Europa 1848-1918, Electa, 2000, p. 180.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • I paesisti piemontesi dell'Ottocento, J. Dragone, Torino 1947, pp. 38, 239