Erick Friedman

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Erick Friedman (Newark, 14 agosto 1939New Haven, 30 marzo 2004) è stato un violinista statunitense.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Erick Friedman ha iniziato a suonare il violino all’età di 6 anni col padre e con Samuel Applebaum; all’età di 10 anni è diventato allievo di Ivan Galamian alla Juilliard School of Music di New York, studiando parallelamente con Nathan Milstein.

Nel 1954 Friedman ha debuttato a New York all’età di 14 anni, e due anni dopo ha suonato alla Carnegie Hall. Già a carriera avviata a 17 anni iniziò a studiare all’University of Southern California nella classe di Jascha Heifetz. Contro i desideri di Heifetz, ma incoraggiato da David Ojstrakh, Friedman ha partecipato al Concorso internazionale Čajkovskij di Mosca nel 1966, ottenendo il sesto posto.

La carriera di Erick Friedman lo ha portato a collaborare con la maggior parte delle grandi orchestre degli Stati Uniti e all’estero: la New York Philharmonic, National Symphony of Washington, le Orchestre di New Orleans, Pittsburgh, Miami, Detroit, Indianapolis, i Berliner Philharmoniker, l’Orchestre de Paris e molte altre. Karajan, Stokowski, Steinberg, Leinsdorf, Previn e Ozawa sono alcuni dei celebri direttori con i quali ha collaborato.

Le registrazioni di Friedman per la RCA Victor gli valsero riconoscimenti tra cui il prestigioso Grammy Award. Nei primi anni’ 70, Friedman è stato docente alla facoltà di violino della North Carolina School of the Arts. In seguito ha insegnato presso la Manhattan School of Music di New York, e alla Southern Methodist University di Dallas.

Nel 1989, dopo essersi ferito il braccio e la mano sinistra in un incidente stradale, si dedicò all’insegnamento presso la Yale University School of Music. Friedman è stato il vincitore del “Ignace J. Paderewski Award” (2000) per i contributi illustri alla società e alla cultura. Friedman è morto di cancro a 65 anni, il 30 marzo 2004.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Joachim W. Hartnack, Michael Rabin-Erick Friedman-Jaime Laredo, in Große Geiger unserer Zeit, München, Rütten & Loening Verlag GmbH, 1967, pp. 288-297: 291-295
  • Boris Schwarz, Erick Friedman, in Great Masters of the Violin: From Corelli and Vivaldi to Stern, Zukerman and Perlman, London, Robert Hale, 1983, pp. 576-577
  • -, voce Erick Friedman, in Dizionario degli interpreti musicali, Milano, Tea, 1993, p. 177
  • Henry Roth, Erick Friedman, in Violin Virtuosos, From Paganini to the 21st Century, Los Angeles, California Classics Books, 1997, pp. 278-280
  • Mark Katz, The Violin, A Research and Information Guide, New York-London, Routledge, 2006, p. 283

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN9987907 · ISNI (EN0000 0000 2226 2133 · LCCN (ENn81132015 · GND (DE124951619 · BNF (FRcb131856368 (data)