Eos (zoologia)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Eos
Eos squamata -captive-8a-2c.jpg
Eos squamata
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Aves
Ordine Psittaciformes
Famiglia Psittaculidae
Genere Eos
Wagler, 1832
Specie

Eos Wagler, 1832 è un genere della famiglia degli Psittaculidi.[1]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

La colorazione base è un rosso intenso, a cui si sovrappongono segni blu-viola-neri più o meno marcati a seconda della specie. Gli adulti hanno un coloratissimo becco arancio, grigio aranciato nei giovani, e zampe grigio scuro. Nessuna specie mostra evidente dimorfismo sessuale.

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

Comprende le seguenti specie:[1]

Allevamento[modifica | modifica wikitesto]

Si tratta di un gruppo di animali molto belli, eccellenti volatori, chiassosi e allegri che quindi dovrebbero essere alloggiati in voliera per poterne gustare appieno l'esuberante comportamento. Eos bornea è il più diffuso e allevato in cattività.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Gill F. and Donsker D. (eds), Family Psittaculidae, in IOC World Bird Names (ver 9.2), International Ornithologists’ Union, 2019. URL consultato il 19 maggio 2014.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Eos (zoologia), in Avibase - il database degli uccelli nel mondo, Bird Studies Canada.
Uccelli Portale Uccelli: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di uccelli